Pro Patria, archiviata con vittoria anche la pratica Dro

Quarta vittoria di fila per i tigrotti che si impongono 1-0 grazie alla rete di Le Noci

pro patria dro

Poker servito. La Pro Patria batte il Dro 1-0 e infila la quarta vittoria di fila in campionato. Decide la sfida la rete di Le Noci al 38’ del primo tempo, che chiude al meglio un primo tempo ottimamente giocato dalla squadra di Javorcic. Nella ripresa invece i tigrotti si abbassano lasciando spazi al Dro, ma la squadra trentina fa poco o nulla per rimettere in parità la gara. Nota positiva il rientro in campo di capitan Santana, che gioca dieci minuti di qualità. Il Rezzato risponde presente e continua a guidare la classifica con un punto in più dei tigrotti. Il prossimo impegno vedrà la Pro Patria ospite del pericoloso Pontisola.

FISCHIO D’INIZIO – La Pro Patria ospita il Dro allo “Speroni” per provare a centrare la quarta vittoria di fila in campionato. Mister Ivan Javorcic lancia il 3-4-1-2 con Mozzanica in mezzo al campo con Pettarin, Disabato sulla trequarti alle spalle di Gucci e Le Noci. In panchina pronti a entrare Bortoluz e soprattutto Santana, di rientro dopo l’infortunio. Per il Dro lo schema di partenza è il 4-4-2 con Aquaro e Casolla in attacco. In campo sulla fascia sinistra di difesa l’ex della partita: il terzino Som.

IL PRIMO TEMPO – Parte fortissimo la Pro Patria, che nei primi minuti mette alle corde il Dro e crea diverse occasioni. Al 2’ Zaro su azione d’angolo prova il destro al volo, trovando però pronto Perfetti alla parata; un minuto dopo è Gucci a impegnare il portiere avversario con un diagonale di esterno destro, ma l’attaccante non ha miglior fortuna. La squadra di Javorcic continua ad attaccare, senza lasciare spazi al Dro e al 38’ trova il vantaggio. Gucci allarga per Cottarelli, cross preciso da destra per la Le Noci che di testa in tuffo trova il fondo della rete. Nel finale di tempo sempre Le Noci cerca il raddoppio con un pallonetto da 40 metri, ma la palla esce di poco sopra la traversa.

LA RIPRESA – Riprende come nel primo tempo la Pro Patria, che al 6’ va a un passo dal raddoppio: Le Noci trova con un assist fantastico il taglio di Cottarelli, tiro che batte il portiere, ma che trova sulla linea di porta Giannetti pronto alla respinta. Il Dro continua a non portare pericoli e mister Javorcic inserisce Pedone e Bortoluz per Disabato e Gucci e poi Gazo per Mozzanica. La Pro Patria abbassa i ritmi forse troppo presto e lascia forse troppo campo al Dro, che alza il baricentro, anche se al 42’ i tigrotti sfioranno il raddoppo con Pedone, che ben servito dal neo entrato Santana si vede respingere il tiro con il piede dal portiere avversario. Nel recupero la Pro Patria non rischia più nulla e la gara si conclude con un contropiede biancoblu che termina con un destro di Bortoluz fuori di poco.

TABELLINO

Pro Patria – Dro 1-0 (1-0)

Marcatori: al 38’ pt Le Noci (PP).

Pro Patria (3-4-1-2): Mangano; Molnar, Zaro, Scuderi; Cottarelli, Mozzanica (dal 20’ st Gazo), Pettarin, Galli (dal 28’ st Colombo); Disabato (dal 14’ st Pedone); Gucci (dal 14’ st Bortoluz), Le Noci (dal 37’ st Santana). A disposizione: Guadagnin, Chiarion, Ugo, Arrigoni. All.: Javorcic.

Dro (4-4-2): Perfetti; Stroppa, Tobanelli, Giannetti, Som (dal 31’ st Mauceri); Pilenga (dal 20’ st Grossi), Bertoldi, Mengoli, Farimbella; Casolla, Aquaro. A disposizione: Chimini, Corradini, Pellegrini, Aiello, Ahmetovic, Kumrija. All.: Tosi (Ischia squalificato).

Arbitro: sig.ra Marotta di Sapri (Gavazza e Baldissin).

Note: giornata variabile, terreno in discrete condizioni; Calci d’angolo 7-3; Ammoniti: Scuderi per la Pro Patria; Tobanelli, Bertoldi, Stroppa, Som per il Dro. Recupero: 1’ + 3’.

RISULTATI: Lecco – Lumezzane 0-1, Romanese – Virtus Bergamo 1-2; Ciliverghe – Scanzorosciate 1-1; Darfo Boario – Ciserano 3-0; Grumellese – Pontisola 0-3; Levico – Bustese 1-2; Pro Patria – Dro 1-0; Rezzato – Caravaggio 1-0; Trento – Pergolettese 0-4. Riposa: Crema.

CLASSIFICA: Rezzato 55; Pro Patria 54; Pontisola 50; Darfo Boario 48; Pergolettese 46; Virtus Bergamo 42; Lecco 36; Bustese, Caravagio 35; Levico 34; Lumezzane 32; Ciliverghe 30; Crema 29; Trento 27; Scanzorosciate 26; Ciserano 22; Grumellese 19; Dro 18; Romanese 10.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore