Conte (Pd): «Scuole cittadine dimenticate per anni»

Secondo il capogruppo del Pd, incidenti come quello avvenuto alla Pascoli sono frutto del disinteresse delle amministrazioni precedenti

luca conte

«Quanto accaduto alla scuola Pascoli dimostra ancora una volta lo stato di incuria in cui le nostre scuole sono state per anni lasciate, prive di manutenzioni e con impianti ormai obsoleti e vecchi di decenni».  Lo ha detto questa mattina Luca Conte (nella foto), capogruppo del Pd al Comune di Varese.

«L’amministrazione Galimberti ha fin da subito posto l’attenzione su tale gravissimo problema, accedendo per la prima volta a risorse straordinarie come quelle stanziate dal governo Renzi e destinandole in via prioritaria ai nostri istituti scolastici. Lo storico intervento sulla scuola Pellico e tanti altri più minuti investimenti compiuti in questi mesi non possono che essere un primo passo verso il rinnovamento di tutto il nostro patrimonio scolastico colpevolmente abbandonato.  L’amministrazione Fontana, infatti, per un decennio ha sistematicamente evitato di accedere alle tante procedure concorsuali che si sono susseguite a livello nazionale e che avrebbero potuto portare importanti risorse sul nostro territorio. Non sappiamo se tale inerzia sia stato frutto di superficialità o piuttosto di una scelta meditata, resta il fatto che le conseguenze sono, purtroppo, sotto gli occhi di tutti. Siamo quindi lieti che negli ultimi due anni ci sia stato un deciso cambio di passo e si sia intrapresa una strada diversa, affinché eventi come quello della scorsa notte, ed i conseguenti disagi, non abbiano a ripetersi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.