Varese News

Giro del Varesotto: Soffientini è sempre “il cannibale”

L’ appuntamento podistico più atteso della stagione per gli amanti delle distanze brevi ha infatti alzato il sipario per la prima tappa di Cassano Magnago, la gara più veloce del circuito di sei manifestazioni da 5 km

Giro del Varesotto – Soffientini è sempre “il cannibale”

Il Giro del Varesotto 2018 è finalmente partito. L’ appuntamento podistico più atteso della stagione per gli amanti delle distanze brevi ha infatti alzato il sipario per la prima tappa di Cassano Magnago, la gara più veloce del circuito di sei manifestazioni da 5 km.

Presentazioni in pompa magna prima della partenza, con l’organizzazione presieduta da Antonio Puricelli degli Amatori Atletica Casorate che ha consegnato le pergamene celebrative agli atleti più rappresentativi delle precedenti diciannove edizioni.

Dopo la passerella di chi ha fatto la storia del Giro del Varesotto è stata la volta dei top runners di giornata ad essere presentati dal duo storico di speaker Basoli & Maltagliati.

Una volta “ingabbiati” tutti gli atleti, lo start è giunto puntuale alle 20.30 con Andrea Soffientini, in maglia rosa in quanto vincitore delle ultime due edizioni, a guidare il fiume di atleti in cerca dello scettro del forte atleta dell’Azzurra Garbagnate.

Il cannibale non ha lasciato però speranze a chi sperava di insidiarlo, viaggiando fortissimo, tanto da abbassare il suo tempo su questo circuito di ben 10″ rispetto alla passata edizione.

Seconda piazza per il forte triatleta Andrea Secchiero (Atletica Desio), che dopo questa prima tappa accusa già il sostanzioso ritardo di 37″ dalla maglia rosa, già involata verso il terzo sigillo nella Grande Boucle varesina.

Terzo gradino del podio per Ederucccio Ferrario (Podismo SP.Varesotto). Quarto il re di ben sei edizioni del Giro, Marco Brambilla dell’Atletica Casorate, seguito dal compagno di squadra Andrea Erario.

In campo femminile, assente la maglia rosa 2017 Claudia Gelsomino, la prima atleta ad indossare l’ambita canotta di leader nella seconda tappa di Castelletto Ticino sarà Marta Latino (Amatori Atletica Casorate), che è stata la più veloce sul tracciato cassanese.

Con 13″ di distacco dalla leader di giornata è giunta al traguardo Valentina Dameno dell’Atletica Ovest Ticino, mentre a completare il podio è stata Rosanna Urso (Athlon Runners). Quarta e quinta piazza occupate rispettivamente da Eugenia Vasconi (CUS Insubria Eolo) e Stefania Pulici (G.S.Zeloforamagno).

FONTE: http://fantagalla.altervista.org/classiche/

di fantagalla@libero.it
Pubblicato il 29 maggio 2018
Leggi i commenti

Foto

Giro del Varesotto: Soffientini è sempre “il cannibale” 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore