Quando l’arte e la scrittura spezzano le catene

Si intitola “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’” l’ottava edizione del concorso artistico letterario aperto ai detenuti degli istituti penitenziari della Lombardia, che ha visto la sua cerimonia di premiazione al salone Estense

Concorso letterario carcerario

Si intitola “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’” l’ottava edizione del concorso artistico letterario aperto ai detenuti degli istituti penitenziari della Lombardia, premio fondazione Acli la Sorgente onlus, la cui cerimonia di premiazione si è svolta nel pomeriggio del 23 maggio 2018 al salone Estense.

Galleria fotografica

Concorso letterario carcerario 4 di 14

Dopo i saluti istituzionali – tra le autorità, anche la deputato Maria Chiara Gadda e l’assessore alle politiche sociali del comune di Varese Roberto Molinari – anche la testimonianza di un recluso, che ha spiegato come «scrivere è liberare il pensiero dietro le sbarre».

A seguire, suggestioni dai racconti dei “ristretti” a cura di Sergio Scipioni, scrittore, e Stefano Catone, studioso di migrazioni e scrittore.

Lettura dei testi premiati è stata a cura dell’associazione l’Oblò, premiazione dei vincitori del concorso, con accompagnamento musicale a cura di Dilpao. All’esterno del salone, in mostra, c’erano invece i vincitori della sezione artistica. E, infine, aperitivo curato dagli allievi di Enaip Lombardia.

Il concorso è stato organizzato in collaborazione con Ministero della Giustizia, comune di Varese, associazione l’Oblò, Enaip lombardia, cooperativa lotta contro l’emarginazione, Acli, Associazione assistenti carcerari, Fondazione la Sorgente, e Auser Varese.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Maggio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Concorso letterario carcerario 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.