Entra in vigore l’accordo con la Polizia Stradale contro chi non paga Pedemontana

Entra in vigore la sperimentazione siglata a giugno con la Polizia Stradale contro chi non paga i pedaggi sulla A36 e sulle tangenziali di Varese e Como

accertamento mancati pedaggi

Sarà la Polizia Stradale a mandare le multe a casa di chi non pagherà il pedaggio. Dal 29 settembre entra infatti in attività l’accordo che Autostrada Pedemontana Lombarda ha sottoscritto a giugno che dovrebbe rendere la vita più difficile a chi transita sulle A36, A59, A60 senza pagare quanto dovuto.

“In particolare -spiega l’azienda in una nota- in caso di mancato pagamento del pedaggio autostradale entro il termine di 15 giorni dalla data del transito, è prevista una sanzione amministrativa ai sensi del Codice della Strada di importo da euro 85,00 a euro 338,00 nonché la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore“.

Pedemontana è infatti la prima autostrada in Italia a non avere caselli pur prevedendo il pedaggio. Utilizza quindi un sistema di esazione free flow “senza barriere” per il pedaggio e il pagamento di tutti i transiti effettuati nell’arco dello stesso giorno solare deve essere corrisposto entro i successivi 15 giorni attraverso uno dei metodi offerti: dal telepass al conto targa passando per la novità del pagamento al bancomat.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NIXPIX

    ancora non è fallita sta pedemontana ??? mai presa e mai la prenderò !!

  2. Scritto da Bustocco-71

    NIXPIX, mi perdoni ma…. un bel chissenefrega ci sta bene…..

    Io invece la prendo tutti i giorni, e mi pare di essere sempre più in compagnia.

    Rimane cmq il problema di chi è davvero in buona fede (nello chi è convinto di aver pagato tramite Telepass oppure Conto Targa).

    1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

      è proprio questo il problema,ci sono tantissime persone in buona fede che entrano nell’imbuto e devono transitare obbligatoriamente.A me è successo arrivando dalla tangenziale di varese verso gazzada,se non si presta molta attenzione non si vede l’uscita per tradate,che è proprio dietro la curva,proseguendo dritto e saltando l’uscita non c’è più la possibilità di tornare indietro imboccando così il tratto a pagamento.Far pagare una contravvenzione per questo mi sembra un sorpruso autentico.

Segnala Errore