Cambiano le multe di Pedemontana: da 4,50 euro a 85 (e 2 punti in meno)

Con l'entrata in vigore di un accordo con la Polizia Stradale in Pedemontana si abolisce il sollecito di pagamento e si passa direttamente alla sanzione prevista dal codice della strada

accertamento mancati pedaggi

Dimenticarsi di pagare Pedemontana può diventare un errore che non si dimenticherà facilmente. Dal 29 settembre è infatti entrato in vigore il nuovo accordo con la Polizia Stradale che rivoluziona il sistema delle multe e, di fatto, le fa aumentare (almeno) di 18 volte.

Come funzionava prima? Passati i 15 giorni dal transito in Pedemontana se l’automobilista non aveva pagato quanto dovuto arrivava a casa una lettera di sollecito. C’era sì una maggiorazione, ma era molto contenuta: 3,50 euro. Così ad esempio il passaggio sulla tangenziale di Varese da 1,03 diventava da 4,53. Ora tutto questo viene abolito e la pratica -dopo i 15 giorni di tempo- passa direttamente alla Polizia Stradale.

Questo significa che verranno elevate direttamente le sanzioni amministrative previste dall’articolo 176 del codice della strada (commi 11 e 21). Tradotto in soldi equivale ad un vigoroso aumento di ciò che l’automobilista deve pagare e cioè una sanzione che varia da 85 a 338 euro a cui si aggiunge la decurtazione di due punti sulla patente.

Una novità che potrebbe aprire la strada a montagne di ricorsi. Il sistema di pagamento senza caselli, infatti, già in passato ha dato molti problemi sia a chi aveva un conto targa ma non riusciva a pagare ma anche a chi pensava di aver pagato con Telepass, salvo poi accorgersi che non c’era stato nessun addebito (un problema così grave al punto che Telepass aveva attivato un servizio clienti ad hoc). In questi casi spesso e volentieri gli automobilisti decidevano di pagare lo stesso, considerando la penale molto ridotta. Una situazione che adesso è inevitabile cambierà.

Travolta dalle proteste degli automobilisti Pedemontana ha diffuso una nota in cui si dice “costretta” ad aver dovuto assumere questa decisione perchè l’assenza di caselli “ha purtroppo favorito il malcostume di coloro che omettono il pagamento” (LEGGI QUI).

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Considerato che è stato tutto un flop hanno trovato il modo di recuperare il pedaggio in altro modo,dal momento che come è capitato a me può succedere di imboccarla per sbaglio vista la segnaletica da terzo mondo,facciamo un po i conticini…ogni multa corrisponde a 100 vetture che passano nel tratto,che ricordiamo viene chiamato pedemontana,ma di pedemontana non ha nulla visto che è stata realizzata solo per una piccola parte,chiamiamola il grande flop che è di fatto la definizione esatta.

  2. frutto
    Scritto da frutto

    basta evitare di andare a varese e dintorni (far conto che in quella parte di provincia ci sia una malattia contagiosa) così non si avranno sanzioni .

  3. gigi8462
    Scritto da gigi8462

    Io trovo assurdo che la polizia stradale, un organo dello Stato, debba correre in soccorso di una società privata. A Pedemontana dovrebbe spettare l’onere dei controlli e se hanno creato un sistema senza caselli che non sanno gestire, è inutile che gridino al malcostume. Se non sanno gestire l’autostrada, la cedano alla Regione o allo Stato..

  4. Scritto da Felice

    Se fosse stato messo un bel varco Telepass sareste stati compatibili con il 99,9% di tutte le strade a pedaggio italiane evitando così procedure di pagamento bizantine e complesse ma soprattuto non funzionanti.

    Purtroppo Pedemontana è stata l’ennesima fiera delle vanità politiche di una classe dirigente che definire imbarazzante è un eufemismo.

Segnala Errore