Alla ricerca della birra perfetta per i piatti dell’autunno

Tra venerdì 19 e domenica 21 torna il Varese Beer Festival all'area feste di via Vigevano. Nove gli stand, cucina con piatti autunnali e tanti eventi collaterali

varese beer festival

Tre giorni per degustare birre particolari, speciali, per qualcuno anche totalmente inedite. E per chi avrà anche fame, tre giorni per partecipare a una sfida: accompagnare alle birre (e non al vino!) alcuni piatti autunnali della nostra tradizione gastronomica quali i risotti, il brasato d’asino e addirittura la cassoeula.

Tra venerdì 19 e domenica 21 ottobre, torna in città il Varese Beer Festival, manifestazione che ha visto la luce lo scorso maggio con una prima edizione “generalista” e che viene riproposta in questo fine settimana con un tema speciale, quello appunto delle birre e dei sapori d’autunno. Il tutto all’area feste di via Vigevano – nei pressi delle rotatorie della Sp1 alla Schiranna – grazie all’organizzazione della cooperativa Mondovisione (la stessa che ha creato il Brianza Beer Festival) in collaborazione con Malto Gradimento, il blog di VareseNews che si occupa di birra.

Appassionati, curiosi e gourmet avranno a disposizione ben nove stand – otto condotti da birrifici italiani, uno curato da “Unibirra” con alcune proposte di sidri e birre a fermentazione spontanea – per un totale di oltre sessanta diverse birre. Gli stili scelti saranno soprattutto quelli che più si abbinano con l’autunno e i piatti preparati dalle cucine (dove opererà anche lo staff del “Barbaresco” di Legnano): in particolare ci saranno birre di origine belga e britannica, ma non mancherà una gamma completa per soddisfare tutti i palati. Alcune saranno all’esordio sul mercato in un grande festival come la koelsch di Orso Verde (Orsch) o la imperial pils di 50&50 (Saphir).

varese beer festival

I birrifici artigianali presenti sono sia radicati nella zona (50&50 di Varese, Orso Verde di Busto, Extraomnes di Marnate) sia lombardi (Tasso Alcolico di Legnano, DuLac di Galbiate, Birrificio Italiano di Limido Comasco), sia provenienti da altre regioni (Maltus Faber di Genova, Croce di Malto di Trecate).

Oltre alla proposta birraria e a quella enogastronomica, il Varese Beer Festival metterà a disposizione dei partecipanti un’area relax, un’area giochi per i bambini, alcuni appuntamenti musicali (il chitarrista Fabio Sirna al venerdì, il dj set al sabato) e un mercatino con prodotti tipici. Tornando al mondo della birra invece, domenica dalle 12 e per tutto il pomeriggio ci sarà una “cotta pubblica” condotta dal birraio di Orso Verde, Cesare Gualdoni, mentre nelle tre serate del festival il blog Malto Gradimento metterà a disposizione un servizio di personal beer hunting per consigliare a la birra giusta ai meno esperti.

L’ingresso al festival è gratuito; per bere si può acquistare il VBF Starter Pack (bicchiere del festival, brochure, prima consumazione); la birra si pagherà con gli appositi gettoni venduti alla cassa.
Venerdì e sabato il festival sarà aperto tra le 18 e le 2 mentre domenica l’orario andrà dalle 11,45 alle 22,30.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore