La comunicazione sociale ai tempi dei social

Tre incontri a Glocal Social(e) proposti quest’anno da Csv Insubria. Sotto i riflettori il tema della partecipazione

Glocal 2018

Tre incontri sotto un unico filo conduttore, quello della comunicazione sociale ai tempi dei social che mette sotto i riflettori il tema della partecipazione.
È questo il programma di Glocal Social(e) proposto quest’anno da Csv Insubria, all’interno di Festival Glocal che si svolge a Varese dall’8 all’11 novembre (QUI IL PROGRAMMA COMPLETO)

Nel fitto calendario di eventi, approfondimenti e dibattiti ci sarà spazio per tre incontri nella sede del Csv (in via Brambilla 15 a Varese) accreditati dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia per la formazione professionale, ma saranno aperti a tutti, a chi si occupa di comunicazione, ma non solo. Il tema scelto come filo conduttore è quello della partecipazione che è al centro di una più ampia riflessione portata avanti da Csv Insubria all’interno delle attività di VitaminaC, hub sociale del lavoro condiviso.

Si comincia giovedì 8 novembre con un incontro dal titolo “La comunicazione ai tempi della bassa risoluzione” (Leggi l’approfondimento): ospite dell’incontro (ore 14,30 – 16,30 sala verde via Brambilla) sarà Massimo Mantellini, uno dei maggiori esperti della rete internet italiana che ha iniziato a scrivere di nuove tecnologie negli anni ‘90 occupandosi prevalentemente dei temi legati all’accesso, alla politica delle reti, alla privacy e alla cultura digitale in genere. La riflessione partirà dal suo ultimo libro, “Bassa risoluzione” (Einaudi 2018): internet ha modificato il nostro approccio con l’informazione e le relazioni sociali e culturali che ne conseguono e il messaggio semplificatorio spinge, nello stesso tempo, a credere a tutto e a niente, influendo sulla formazione delle comunità non solo virtuali, ma anche su partecipazione e cittadinanza

Sempre giovedì 8 novembre (ore 17 – 19 sala Verde via Brambilla) si parlerà di “Voci dal sociale ai tempi dei socialchi dice cosa in rete”: obiettivo dell’incontro è quello di puntare l’attenzione su chi parla in rete e quali diventano le fonti rispetto a una realtà come quella del terzo settore dove la partecipazione è fluida, i ruoli sono sfumati rispetto a quelli di una azienda e uno vale uno. Un confronto tra chi fa informazione e chi gestisce il traffico, ovvero comunicatori che gestiscono la comunicazione di enti del terzo settore e chi conosce le regole del gioco. All’incontro intervengono Stefano Arduini, giornalista direttore Vita, Filippo Cavazza, addetto comunicazione Avis Nazionale e Ruben Razzante, docente di diritto dell’informazione.

Venerdì 9 novembre (ore 16,30 – 18,30) sarà la volta di “Piattaforme digitali e partecipazione” Con Alessia Maccaferri, giornalista Sole 24 oreIvana Pais, professore di sociologia economica Università Cattolica e Maurizio Ampollini, direttore di Csv Insubria si punta l’attenzione sul passaggio dalla disintermediazione alle storie di innovazione. L’obiettivo è quello di comprendere chi sono oggi i protagonisti della partecipazione nella società tra pratiche collaborative e nuovi strumenti di trasparenza.

di
Pubblicato il 23 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore