“L’albero di Cittiglio, una bella notizia per tutto il Varesotto”

Il sindaco di Cittiglio, Fabrizio Anzani: «Il comparto del verde sempre più importante per l'economia della Valcuvia: certe aziende si meritano soddisfazioni»

Amministrative 2016, i volti dei sindaci

«Sono felice come se fossi io il fornitore dell’albero di Natale a Roma». Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio, ha il sorriso sulle labbra da quando ha saputo che l’abete scelto per abbellire la Capitale arriverà direttamente da un’azienda – la “Piante Spertini” – ben radicata sul territorio.

«Una notizia che mi riempie di gioia per tanti motivi – prosegue Anzani – a partire dal fatto che l’azienda Spertini è una di quelle che vantano un ottimo rapporto con il paese e la comunità. Basti pensare che, in occasione della manifestazioni pubbliche, ci presta le piante per abbellire gli eventi senza volere nulla in cambio. Si meritano una soddisfazione simile».

Ma il discorso del primo cittadino è a raggio ben più ampio e abbraccia tutta la Valcuvia e la provincia. «La notizia sugli alberi di Natale di Roma la sentiamo tutti, ogni anno: si parla spesso di altre regioni, province o addirittura nazioni. Questa volta tutti parleranno dell’albero che arriva da un paese del Varesotto, e magari molti si stupiranno pensando che anche da queste parti ci siano realtà così importanti in campo vivaistico».

«Aziende – prosegue Anzani, 48 anni – che in Valcuvia ci sono, sono attive, lavorano bene e garantiscono anche un certo indotto economico: in un’epoca in cui la grande industria delocalizza ed è in calo da anni, il comparto del “verde” può davvero aiutare l’economia e rappresentare un “cambio di rotta” in questo senso. Oltre ai vivai ci sono anche tutti gli agricoltori, anch’egli molto attivi, che rappresentano una “spina dorsale” per il mondo del lavoro valcuviano. Non dimentichiamoci infine che le imprese florovivaistiche sono spesso tra quelle più toccate quando ci sono le crisi economiche: chi ha tenuto duro negli anni scorsi, si merita certe soddisfazioni».

Addio “spelacchio”: l’albero di Natale di Roma arriva da Cittiglio

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore