Lucio Rossi e Marco Zaro raccontano “il mestiere dello scienziato”

Un astrofisico e un fisico ospiti del Centro Culturale Tommaso Moro

via lattea foto di matteo lopedota cielo notte stellata

“Il mestiere dello scienziato: ricerche, scoperte, errori, sorprese“. È il titolo dell’incontro che propone il Centro Culturale Tommaso Moro, con Lucio Rossi, Coordinatore presso CERN Ginevra – High Luminosity – LHC Project ,e Marco Zaro, Post-doc presso NIKHEF Amsterdam National Institute for Subatomic Physics.

L’appuntamento è per sabato 17 novembre, alle 17, all’Istituto Sacro Cuore di via Bonomi 4, a Gallarate.

Il Large Hadron Collider (LHC) presso il CERN di Ginevra è frutto di un’imponente collaborazione internazionale ed incarna il desiderio dell’uomo di comprendere in maniera sempre più completa la natura intima della realtà che osserviamo. Gli esperimenti del LHC ci hanno già fornito risultati meravigliosi che hanno rivoluzionato la nostra comprensione del mondo.
L’esempio più noto è la scoperta di una nuova particella, annunciata il 4 luglio 2012: il bosone di Higgs.

«Vogliamo quindi parlare di scienza e di grande scoperte ma vogliamo farlo, nello stile del Centro Culturale Tommaso Moro, incontrando le persone – le loro storie, la loro vita – che della scienza hanno fatto una ragione di vita. Incontreremo uno scienziato “sperimentale”, già affermato ed un giovane, scienziato “teorico”, gallaratese, con un futuro brillante che lo attende».

Lucio Rossi. Laureato in Fisica nel 1980, è professore del Dipartimento di Fisica dell’Università di Milano, dove ha svolto ricerche su acceleratori e magneti superconduttori. Dal 2001 è al CERN di Ginevra, dove ha diretto i superconduttori ed i magneti per il progetto LHC, il piu grande strumento scientifico del mondo che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs. Ora dirige il progetto High Luminosity LHC, progetto faro del CERN dei prossimi dieci anni. Svolge anche una intensa attività di divulgazione scientifica con un interesse alla relazione tra scienza e tecnologia, certezza e verità. Autore di oltre 150 pubblicazioni su riviste internazionali è membro di numerosi comitati scientifici. Molti e prestigiosi i riconoscimenti ricevuti.

Marco Zaro gallaratese, si è laureato nel 2009 alla facoltà di Fisica dell’Università Statale di Milano. Ha svolto il Dottorato di ricerca presso l’Université Catholique de Louvain (Belgio). Successivamente opera presso il Laboratoire de Physique Théorique et Hautes Énergies (LPTHE) dell’ Université Pierre et Marie Curie di Parigi e infine da Novembre 2017 presso il Nationaal Instituut voor Kernfysica en Hoge-Energiefysica (Nikhef) di Amsterdam. Autore di 29 articoli pubblicati su famose riviste internazionali.

INCONTRO PUBBLICO – INGRESSO LIBERO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore