MV Agusta: aumento di capitale di 40 milioni di euro e apertura a Mosca

Ridotto il debito del 60% ora si punta a ristrutturare la rete di vendita, promuovendo negozi monomarca. Nuovi concessionari a Mosca e Londra. Nei programmi una gamma premium 4 cilindri di 1000 cc

mv agusta

MV Agusta ha deliberato un aumento di capitale di circa 40 milioni di euro, soldi che, secondo il cda della storica azienda motociclistica, serviranno a realizzare il nuovo piano industriale. Una buona notizia dunque per la società del patron Giovanni Castiglioni che solo un anno fa aveva chiesto il     concordato in continuità. (foto: da sinistra: Giovanni Castiglioni e Timur Sardarov)

Gli amministratori puntano a ridefinire la rete di vendita, riducendo l’attuale numero di concessionari, favorendo l’espansione territoriale dei migliori tra questi e promuovendo nuovi negozi monomarca, sei nei prossimi dodici mesi. Entro la fine del mese Mv Agusta aprirà un concessionario in Russia, a Mosca, e a Londra entro giugno 2019.

La casa motoristica varesina punta a rafforzare il servizio di assistenza sia alla rete sia ai clienti attraverso l’introduzione di un nuovo sistema integrato che collega MV Agusta, la sua rete e i fornitori. L’obiettivo è ridurre i tempi di consegna dei pezzi di ricambio e degli accessori, nonché l’introduzione dei nuovi prodotti sul mercato. Inoltre, completata la propria gamma 3 cilindri da 675 cc a 800 cc ad alte prestazioni, MV Agusta lancia una nuova gamma premium 4 cilindri di 1000 cc.

A breve verrà presentata anche la nuovissima Brutale 1000 iper-naked, capace di una velocità massima record di 312 km/h e di una sorprendente potenza di 212 CV. La naked più veloce e potente mai prodotta, secondo quanto afferma l’azienda. A fianco dell’inedita Brutale 1000, MV Agusta presenterà l’F4 Claudio, capolavoro prodotto in soli 100 esemplari e dedicato a Claudio Castiglioni, anima di MV Agusta e inventore della F4 Superbike.

Il cda ha nominato Giovanni Castiglioni presidente e Timur Sardarov nuovo amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione del gruppo. «Dal punto di vista finanziario – ha commentato Giovanni Castiglioni – sono orgoglioso dell’incredibile lavoro svolto negli ultimi 24 mesi, che ci ha permesso di ridurre la nostra posizione debitoria di oltre il 60%, prospettando MV Agusta come una società solida e stabile anche grazie alla grande quantità di capitale conferito dalla nostra società di partecipazioni. MV Agusta adesso è solida e posso finalmente concentrarmi sul lato industriale, che è la parte che amo di più, con l’obiettivo chiaro di portare sul mercato i prodotti più avanzati del settore. Ho personalmente proposto al cda la candidatura di Timur come futuro amministratore delegato di MV Agusta e sono davvero felice che abbia accettato questo ruolo: la sua visione e il focus sull’innovazione sono quello che serve al gruppo per fare un ulteriore passo avanti».

Timur Sardarov, nuovo amministratore delegato di MV Agusta, ha dichiarato: «Sono entrato in azienda quasi due anni fa e lavoro a stretto contatto con Giovanni e il nostro team per portare in MV Agusta non solo visione e strategia, ma anche le risorse finanziarie necessarie a far sì che l’azienda evolva verso una maggiore modernità e dinamicità. Sono molti i modi in cui si può descrivere MV Agusta, ma ritengo che la frase di Claudio Castiglioni sia sempre perfetta: “Al mondo esistono molte moto belle, ma una MV Agusta è un’altra cosa “».

MV Agusta presenterà la nuova gamma di prodotti presso il Padiglione 22, stand I48 dell’imminente EICMA (Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo) che si terrà alla fiera di Rho (Milano) dal 6 all’11 novembre.

VARESE TERRA DI MOTO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore