Pioggia di milioni per le scuole comunali, il Comune vince 4 bandi

Per le scuole Bossi, Bellotti, Beata Giuliana e Galilei arriveranno 3,2 milioni di euro per interventi su facciate, tetti, serramenti e sicurezza

scuola media biagio bellotti

Pioggia di milioni su 4 scuole di Busto Arsizio. Dalla Regione arrivano 3,2 milioni che, sommati agli 800 mila messi dal Comune di Busto, fanno un totale di 4 milioni di interventi su 4 plessi scolastici che avevano bisogno di interventi importanti.

L’assessore alla partita Paola Magugliani, il sindaco Emanuele Antonelli e l’assessore alla Scuola Gigi Farioli hanno presentato l’eccellente risultato ottenuto con la vittoria di ben 4 bandi sui 7 ai quali hanno partecipato per ottenere fondi necessari alla messa in sicurezza delle scuole.

«L’ufficio bandi sta cominciando a portare risultati importanti – ha spiegato il sindaco Antonelli – ci abbiamo creduto moltissimo e finalmente raccogliamo i frutti». Per Paola Magugliani è un momento importante «perchè l’impegno di molte persone, di molti uffici e di tante professionalità». Importante anche il lavoro di ricognizione effettuato dall’assessore Farioli con i dirigenti scolastici per individuare le criticità sulle quali intervenire.

Alle scuole Bossi, dove è già stato effettuato un importante intervento per rifare i controsoffitti dopo il crollo di aprile 2018, andranno 600 mila euro, alle Bellotti (per le quali venne creata anche una petizione) sarà destinato 1 milione di euro, alle Galilei 1 milione 600 mila euro e alle scuole Beata Giuliana Puricelli, 750 mila euro.

Per tutte le scuole in questione verranno eseguiti interventi sulle facciate esterne, sulle coperture, sui serramenti e di miglioramento anti-sismico. Il sindaco ha anche promesso un intervento per le scuole Tommaseo nel 2019, con o senza denari dai bandi. Gli interventi – assicurano sindaco e assessori -prenderanno il via già ad anno scolastico in corso e proseguiranno per tutta l’estate. Sarà possibile intervenire in maniera rapida anche perchè i progetti presentati, come da richiesta del bando, erano già esecutivi, quindi basterà avviare le gare.

In provincia di Varese anche Cassano Magnago ha ottenuto quasi 2 milioni di euro mentre Varese è rimasta a bocca asciutta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore