Torture nel garage, la Procura apre un’inchiesta

I reati contestati ai quattro minori sono sequestro di persona e lesioni aggravate

Avarie

La Procura dei Minorenni di Milano ha aperto un’inchiesta per sequestro di persona e lesioni aggravate in merito a un episodio denunciato dai genitori di un quindicenne di Varese avvenuto il 9 novembre scorso. Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero Sabrina Ditaranto e dal procuratore Ciro Cascone.

I quattro minori coinvolti nell’aggressione denunciata sono stati venerdì scorso individuati dalla Squadra mobile di Varese e interrogati dagli investigatori per alcune ore per essere in seguito rilasciati.

I fatti per i quali la Procura indaga riguardano l’aggressione subita da un quindicenne in un box auto per un intero pomeriggio sembra per convincere un amico a saldare un debito per pochi euro: legato ad una sedia, picchiato con una mazza e obbligato a fumare spinelli, il giovane venne rilasciato e riuscì a tornare a casa dove riuscì a chiamare i genitori che allertarono i soccorsi.

Dopo un primo ricovero in pronto soccorso seguì un ulteriore accesso dell’adolescente all’ospedale Del Ponte: il ricovero durò diversi giorni, da lunedì 12 a venerdì 16 nel reparto di neuropsichiatria infantile in cui i sanitari diagnosticarono disturbi dovuti a stress acuto e lo sottoposero a cura farmacologica.
Fu durante questa degenza che la polizia verbalizzò una denuncia da cui si attivarono le indagini.

Dopo l’aggressione, però, alcuni dei quattro “amici” della vittima si vantarono delle malefatte sui social e in un caso ebbero contatti su instagram dove vennero esplicitate alcune minacce.

A seguito della richiesta dei genitori per avere una soluzione rapida delle indagini, e l’appello del legale di famiglia Augusto Basilico, arriva la notizia dell’apertura dell’inchiesta su quanto accaduto da parte della procura dei minori del capoluogo lombardo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore