Il Varese ritrova la vittoria a Mariano

Gestra - gol di petto - e la doppietta di Scaramuzza regalano la vittoria ai biancorossi nel comasco

Varese - Busto 81

I biancorossi vincono 3-0 contro un avversario coriaceo e che non ha regalato nulla, su un campo difficile anche come terreno di gioco. Gara molto equilibrata nel primo tempo, con il gol di petto di Gestra a sbloccare il risultato al 37’. Nella ripresa i padroni di casa non riescono più a essere pericolosi e dalla panchina Scaramuzza – entrato al posto di Piqueti – trova nel giro di pochi minuti (30’ e 33’) la doppietta che fissa il punteggio sul 3-0. I comaschi recriminano per un contatto in area varesina, poco prima del 2-0, per un rigore non segnalato dall’arbitro e che ha portato all’espulsione di mister Rovellini per proteste. I biancorossi possono così tornare a sorridere dopo quattro gare di campionato senza vittorie. Manca un ultimo impegno in campionato prima della fine del girone di andata e del nuovo anno: settimana prossimo al “Franco Ossola” contro l’Accademia Pavese. Poi ci sarà la finale di Coppa Italia e infine le festività natalizie.

FISCHIO D’INIZIO – Dopo quattro gare senza vittoria, il Varese cerca i tre punti a Mariano. Mister Manuele Domenicali fa girare i suoi ragazzi: in difesa, davanti a Scapolo, si rivede Bianchi a sinistra, Lonardi agisce a destra mentre la coppia di centrali è formata da Simonetto e Travaglini. In mediana confermati Gestra ed Etchegoyen, dietro all’unica punta Moceri agiscono Camara, Lercara e Piqueti. Per il Mariano di mister Massimo Rovellini lo schema è 4-3-3 con Giugliano e Iacopetta in appoggio alla punta centrale Milazzo, 7 reti fin qui in campionato. Prima dell’inizio del match viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Silvano Benecchi, padre del presidente biancorosso Claudio.

IL PRIMO TEMPO – La gara parte con buoni ritmi e il Varese costruisce due discrete occasioni con Lercara: al 7’ deve intervenire in tuffo Comi per deviare in angolo il destro volante del biancorosso. Il Mariano però non si fa schiacciare e, anzi, fa venire i birvidi alla difesa varesina: all’11 Bianchi non calcia bene da ottima posizione, al 14’ invece è bravo Scapolo a parare in tuffo sul destro di Milazzo dai 16 metri. Il Varese con il passare dei minuti prende il comando del gioco, andando però spesso a sbattere sulla coriacea retroguardia gialloblu. La gara si sblocca al 37’ quando Gestra si trasforma in bomber, si inserisce con i tempi giusti nel cuore dell’area comasca e di petto mette in rete il cross di Etchegoyen. Le emozioni però non finiscono qui nel primo tempo: al 39’ Travaglini e Scapolo non si intendono e il portiere per evitare l’arrivo dell’attaccante avversario deve intervenire con le mani fuori area, guadagnandosi l’ammonizione; la punizione dal limite viene battuta da Milazzo, ma il destro potente dell’attaccante di casa sfila sul fondo passando a pochi centimetri dal palo. Nel finale di tempo il Varese va vicino al raddoppio, ma sul sinistro al volo di Camara è bravo Comi in tuffo a respingere.

LA RIPRESA – Gara che rimane equilibrata anche ad inizio secondo tempo, anche se il Varese questa volta riesce a farsi più pericoloso: al 9’ Lercara prova il sinistro in girata trovando la risposta pronta di Comi in angolo, mentre all’11’ il colpo di testa di Camara è deviato in calcio d’angolo passando a centimetri dal palo. Il Mariano non riesce più a farsi vedere e i biancorossi vanno vicini al raddoppio con Lercara, che calcia al volo dal centro dell’area trovando però ancora una volta sulla sua strada il portiere di casa, che questa volta respinge d’istinto. Il secondo gol per il Varese arriva al 30’ con Scaramuzza, che va via in velocità sulla fascia destra, si accentra e con il sinistro insacca sul primo palo ingannando il portiere di casa. Poco prima però i padroni di casa hanno lungamente protestato per un contatto in area varesina, «rigore netto» secondo Rovellini, poi espulso per proteste. Lo stesso Scaramuzza sigla anche il tris tre minuti dopo, questa volta con un diagonale mancino. Nel finale c’è tempo per un ultimo brivido per il Varese con Travaglini che scivola sull’attacco di Milazzo ma è decisiva la parata di Scapolo in uscita.

TABELLINO

Mariano – Varese 0-3 (0-1)

Marcatori: al 37’ pt Gestra (V), al 30’ st e al 33’ st Scaramuzza (V).

Mariano (4-3-3): Comi; Sironi, Casartelli, Tamai,Malvestiti; Zorloni, Cassamagnaga (dal 19’ st Gualandris), Bianchi; Iacopetta (dal 39’ st Trabattoni), Milazzo, Giugliano. A disposizione: Franco, Galli, Asnaghi, Loew, Molteni, Lazzarin, Shala. All.: Rovellini.

Varese (4-2-3-1): Scapolo; Lonardi, Simonetto, Travaglini, Bianchi; Etchegoyen (dal 43’ st Conti), Gestra; Camara (dal 40’ st Mondoni), Lercara (dal 34’ st Marinali), Piqueti (dal 13’ st Scaramuzza); Moceri (dal 19’ st Vegnaduzzo). A disposizione: Porro, Mauro, M’Zoughi, Improvola. All.: Domenicali.

Arbitro: sig. Vicardi di Lovere (Bevilacqua e Galigani).

Note: giornata serena e di vento, terreno in sintetico; Calci d’angolo 3-6; Ammoniti: Scapolo per il Varese. Allontanato al 31’ st l’allenatore del Mariano Massimo Rovellini per proteste. Recupero: 1’ + 4’.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 09 Dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore