Speronamenti e inseguimento: l’arresto è da film

Un cittadino marocchino di 30 anni è stato arrestato con le accuse di resistenza e violenza contro pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

carabinieri pattuglia generica notte

Sperona l’auto dei carabinieri, travolge le auto in sosta e ferisce un militare. Una sequenza da film d’azione quella vissuta da una pattuglia dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Busto Arsizio la scorsa notte. Alla fine un marocchino di 30 anni, residente a Saronno, disoccupato e pregiudicato è stato arrestato con le accuse di resistenza e violenza contro pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

La vicenda ha avuto inizio durante un controllo di routine a Busto Arsizio: l’uomo, alla guida di una Peugeot, modello 207, alla vista della pattuglia dei carabinieri, interrompeva repentinamente la marcia, spegnendo le luci e accostandosi a bordo strada, dietro un’altra macchina parcheggiata.

Il comportamento attirava l’attenzione dei carabinieri che decidevano di controllare il mezzo. Una volta accostati, i carabinieri posizionavano la gazzella “a chiusura” della possibile via di fuga, azionando nel contempo i dispositivi luminosi e sonori.

A quel punto, l’uomo tentava una fuga disperata prima creandosi un varco con la vettura, speronando l’auto dei carabinieri e le altre vetture in sosta e,poi, partendo a tutta velocità direzione di riscaldino. Qui, ad attenderlo, però, c’erano altre pattuglie allertate dal comando di Busto.

Così a Rescaldina, la corsa si è conclusa: il conducente del veicolo veniva immediatamente immobilizzato e condotto presso l’ospedale di Busto Arsizio dove veniva  medicato, e immediatamente dimesso, per lievi escoriazioni dovute all’incidente stradale. Anche un carabinieri si è sottoposto alle cure dei sanitari per le contusioni provocate dallo speronamento.

L’uomo è stato quindi arrestato e trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato già per mattinata odierna da competente autorità giudiziaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore