La marmotta “sventra Bancomat“: ecco come funziona

Trapano, miccia e 500 grammi di polvere nera: un vero e proprio bazooka che apriva le casse continua delle banche

La macchina come ariete per sfondare le vetrate delle banche. Poi, dopo aver bucato il metallo del bancomat con una speciale punta del trapano entrava in gioco la “marmotta“, uno speciale aggeggio fatto apposta per far detonare il tutto (nel video, il Capitano Matteo Russo, alla guida della compagnia di Gallarate).

marmotta

E ci riusciva, almeno in due casi su tre gli assalti alle due banche di Somma Lombardo (16 dicembre 2017 Unicredit) e di Mornago (5 novembre 2017, Credito Valtellinese). Tutto merito della marmotta.
Ma cos’è, di preciso, l’aggeggio ideato dai tre malviventi foggiani catturati all’alba dai carabinieri?

Si tratta di un oggetto in metallo con all’estremità una sorta di contenitore conico contenente fino a 500 grammi di polvere da sparo.

All’estremità opposta spuntava una miccia che veniva azionata una volta inserita la marmotta nell’alloggiamento scavato nel bancomat col trapano.

Per mettere in azione la bomba era sufficiente accendere la miccia, mettersi in salvo e aspettare l’esplosione. I soldi rimanevano intatti, senza coloranti che ne impedivano la spendita, cosa che in effetti è avvenuta poiché naturalmente il bottino ha preso il volo.

di
Pubblicato il 15 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore