È ufficialmente nato il nuovo Comune di “Cadrezzate con Osmate”

Con l'approvazione del Consiglio regionale è terminato l'iter di fusione tra le due realtà amministrative deciso con referendum dai cittadini. I comuni del Varesotto passano da 139 a 138

cadrezzate osmate

Da oggi, martedì 5 febbraio, i comuni del Varesotto sono passati da 139 a 138. Cadrezzate e Osmate hanno completato a tempo di record il processo di fusione tra i due comuni e battezzato il nuovo comune di “Cadrezzate con Osmate”, che andrà ad elezioni il prossimo 26 maggio.

L’unificazione è stata approvata definitivamente dal Consiglio regionale dopo il via libera delle Commissioni consiliari Affari istituzionali e Bilancio ai provvedimenti che attuano le volontà popolari registrate dai due referendum comunali.

Negli atti approvati si prende atto anche del parere favorevole della Provincia di Varese e si stabilisce che ai sensi della legge regionali le spese che i Comuni hanno affrontato per i referendum verranno rimborsate da Regione Lombardia.

Entrambi i sindaci, Cristian Robustellini ed Emanuele Duca hanno assistito al momento della votazione nell’aula del Consiglio del Pirellone e brindato al risultato con il Governatore Attilio Fontana e i consiglieri varesini.

Trasversale l’appoggio all’operazione in Consiglio regionale: “attraverso il positivo voto di oggi – ha detto in Aula il Presidente della Commissione Territorio Angelo Palumbo di Forza Italia– si è data piena attuazione alla volontà popolare dei cittadini dei due comuni che, nell’ottobre scorso, avevano dato parere favorevole alla fusione attraverso il referendum consultivo. Ringrazio in particolare la Presidente della Commissione Affari Istituzionali Alessandra Cappellari e gli uffici che hanno messo in calendario velocemente il progetto di legge, consentendo di restare nei tempi prefissati per la conclusione dell’iter istituzionale previsto da Regione Lombardia d’intesa con la Provincia di Varese ed evitare il commissariamento dell’ente per un anno”.

“L’unificazione è un passaggio amministrativo importante -ha sottolineato il relatore Giacomo Cosentino (Lista Fontana) – perché pone i presupposti per generare economie di scala che l’amministrazione pubblica potrà destinare al miglioramento dei servizi per i cittadini. Ulteriore vantaggio che la popolazione potrà ricavare riguarderà l’accesso del nuovo Comune a una condizione di favore ai bandi regionali per il finanziamento a opere. La legge regionale prevede infatti specificatamente questa opportunità: unire forze e risorse diventa oggi indispensabile per intervenire a favore della comunità rispettando nello stesso tempo specificità e identità territoriali”.

“La fusione che abbiamo approvato oggi in Aula – ha dichiarato il consigliere Emanuele Monti (Lega)– è l’occasione per istituire un tavolo di lavoro tra la nuova realtà amministrativa, il Comune di Travedone Monate, il Parco del Ticino e il Parco Campo dei Fiori al fine di meglio tutelare e valorizzare il sistema ecologico lacuale esistente”. “Il voto di oggi – ha detto il consigliere Marco Colombo (Lega)–  dà seguito alla volontà dei cittadini, che avevano risposto positivamente alla chiamata alle urne dimostrando come le consultazioni dirette non siano solo utili, ma anche doverose per un corretto funzionamento della democrazia”.

Voto favorevole anche da parte del consigliere del PD Samuele Astuti. “La fusione dei Comuni di Cadrezzate ed Osmate -ha detto Astuti- rappresenta un ottimo risultato amministrativo, ottenuto partendo dal riconoscimento della volontà popolare e quindi rispettando il metodo della democrazia. In tempi in cui è importante ottimizzare le risorse, abbiamo voluto sottolineare la lungimiranza dei provvedimenti approvando i due documenti all’unanimità, segno evidente di incoraggiamento per un passaggio che sicuramente porterà benefici alle due comunità che si uniscono”.

Pochi giorni fa anche il consigliere del Movimento 5 Stelle Roberto Cenci aveva salutato positivamente il passaggio dell’iter in commissione consigliare: “La razionalizzazione delle spesa  – aveva detto – avrà ricadute positive nella gestione delle risorse e in nuovi investimenti che mai come oggi sono urgenti e necessari per il nuovo Comune”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore