Approvati i consigli di quartiere

E' stato approvato anche in consiglio comunale il regolamento dei Consigli dei Quartieri, iniziativa proposta dai giovani PD

consiglio comunale 2019

Alla fine sono stati approvati:  con 20 voti favorevoli e 8  contrari, ma anche con una lunga discussione nella seduta del consiglio comunale.

Ma anche con 5 emendamenti, tre dei quali approvati. Due presentati dalla consigliera Francesca Ciappina del PD: uno relativo ai numeri dei consiglieri, complessivamente diminuiti, uno relativo alle tempistiche di attuazione, che si allungano da 30  a 18 giorni, per avere il tempo di promuovere lo strumento. Il terzo emendamento è stato proposto dal consigliere Luca Boldetti e prevede l’abolizione dell’obbligo di creazione di “vademecum di un quartiere”: resterà alla discrezionalità dei partecipanti.

l regolamento dei Consigli dei Quartieri, iniziativa proposta dai giovani PD e dal consigliere Giacomo Fisco in particolare, che l’ha portato avanti come presidente della commissione Affari Generali e quartieri, è stato approvato e diventerà quindi realtà.

COME SARANNO I CONSIGLI DI QUARTIERE

I consigli di quartiere saranno in tutto 12, con 140 consiglieri complessivi e 65mila cittadini potenzialmente coinvolti, visto che potranno partecipare i varesini dai sedici anni in su.

Saranno costituiti da un numero variabile di persone, a seconda della dimensione demografica dei quartieri: i consigli di quartieri sotto i 4000 abitanti avranno 5 consiglieri (erano inizialmente 7), quelli che hanno una popolazione tra 4000 e 8000 persone avranno 7 consiglieri (erano 11), mentre 9 consiglieri (erano 15 consiglieri) saranno previsti solo per quelli oltre gli ottomila cittadini: «di fatto, questi ultimi saranno costituiti solo dal centro e dalle Bustecche» precisa Fisco.

I consiglieri verranno eletti con un metodo che prevede come per il 70% siano indicati dal consiglio comunale secondo un sistema di liste tra consiglieri, e per il 30% sorteggiati da liste di cittadini. L’ultima stesura della commissione ha, in quest’ultimo caso, alleggerito le procedure: la proposta iniziale prevedeva infatti un doppio sorteggio (prima una lista di 50 “disponibili” e poi una lista di 15 convocati), quella uscita dalla commissione affari generali invece “salta un passaggio” sorteggiandone direttamente 15. Ogni consigliere durerà in carica 5 anni.

I consigli di quartiere possono essere convocati da sindaco, presidente consiglio, presidenti di commissione, oppure da un quinto consiglieri di quartiere o infine da 50 cittadini. Il consiglio può fare segnalazioni all’assessore competente, o istanze proposte alla commissione competente.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.