Omaggio a Enrico Bianchi al Castello di Masnago

E’ in corso fino al 17 marzo la mostra con le opere donate da Silvano Colombo al Museo

Arte - Mostre

E’ stata inaugurata ieri al Castello di Masnago la mostra “Enrico Bianchi, fonditore di campane” che vuol portare all’attenzione del pubblico la donazione del professor Silvano Colombo ai Musei Civici di Varese.

Colombo ha diretto per oltre 20 anni l’istituzione museale cittadina, garantendo tutela e valorizzazione dei patrimonio culturale del Comune di Varese, favorendo da ricercatore e da divulgatore la cultura figurativa e oggi ha deciso di donare la sua collezione che va ad arricchire il patrimonio dei Musei Civici con opere rappresentative del panorama artistico varesino dell’epoca come Federico Gariboldi e Aldo Mazza.

Si parla di ritratti di Enrico Bianchi, della moglie Ada Tonta e dei suoi antenati: insomma un’occasione per riscoprire un pezzo di storia varesina e dei suoi protagonisti.

Enrico Bianchi (1878-1947), titolare di una fabbrica di campane con sede in via Morosini, nota tutta Italia e all’estero è stato inoltre ricordato grazie all’intitolazione di una via al Sacro Monte, suo luogo natio.

La mostra sarà in corso fino al 17 marzo 2019.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.