Un boato nella notte: esplode il bancomat

Lo sportello è sotto al municipio e la deflagrazione ha svegliato l'intero paesino. Al lavoro carabinieri e polizia locale. È il quinto colpo nel giro di pochi giorni

Avarie

«Ho sentito un boato. Erano le 2.50». Sergio Vanini, sindaco di Brinzio, si è svegliato assieme a tutti i suoi compaesani convinto che qualcosa di grave fosse successo, dalle parti della provinciale, in pieno centro.

E infatti il bancomat del Credito Bergamasco era saltato in aria per via di un colpo messo a segno da quella che probabilmente è la stessa «banda dei bancomat» che ha colpito già in diverse altre occasioni in provincia.

Lo sportello si trova in pieno centro, proprio sotto al municipio. Sono stati avvisati i carabinieri accorsi dalla stazione di Cuvio, e sono al lavoro anche gli agenti della polizia locale per visionare le telecamere puntate sul distributore di contanti, che forse daranno qualche spunto investigativo.

Circa il bottino, i ladri non avrebbero fatto in tempo ad appropriarsi di tutto il danaro contante, rimasto in gran parte all’interno della struttura.

Lo sportello si trova lungo lo stradone che porta a Varese: un punto di giorno visibilissimo e abbastanza trafficato, specialmente al mattino presto e dopo le 17: non è escluso che il sopraggiungere di un’auto abbia messo in allarme i malviventi, interrompendo il loro piano.

Questa mattina l’area risultava transennata ed era presente personale della vigilanza privata.

È il quinto episodio in poco tempo, che vede al centro di azioni violente bancomat e sportelli postali, assaltati sembra con le medesime modalità da una ventina di giorni a questa parte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore