Ladri fanno esplodere il bancomat delle Poste

Il tentato furto alle 4 del mattino di domenica 17 marzo. L'arrivo dei carabinieri ha fatto fuggire i malviventi. È il secondo episodio in pochi giorni

Colpo allo sportello bancomat delle Poste

Due colpi con la stessa modalità a breve distanza uno dall’altro. Dopo il bancomat della BCC di Samarate questa volta è toccato al bancomat dell’ufficio postale di Solbiate Arno.

Galleria fotografica

Colpo allo sportello bancomat delle Poste 4 di 6

I ladri, che pare non siano riusciti a portare via nulla, hanno fatto esplodere un ordigno che ha completamente devastato l’impianto, senza riuscire a far saltare la cassaforte. Alle 4 del mattino di domenica 17 marzo il boato ha svegliato i residenti di via Moro: alcune auto parcheggiate attorno all’ufficio postale sono state seriamente danneggiate. I carabinieri sono arrivati sul posto in pochi minuti e i ladri sono fuggiti a mani vuote.
La zona è sorvegliata da alcune videocamere ed è proprio dalle riprese fatte dalle telecamere che partiranno le indagini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Marzo 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Colpo allo sportello bancomat delle Poste 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.