25 Aprile in Valle Olona, tutti gli appuntamenti

Le celebrazioni del 74° Anniversario della Resistenza e della guerra di Liberazione nei comuni della Valle Olona

Avarie

Commemorazioni ufficiali, eventi culturali e momenti religiosi: le celebrazioni del 74° Anniversario della Resistenza e della guerra di Liberazione interessano i comuni della Valle Olona, tra  appuntamenti solenni ed altri ricreativi e con la partecipazione delle diverse ANPI cittadine e degli studenti.

A Fagnano Olona l’appuntamento è alle 9.30 in piazza Cavour: dal Municipio il corteo partirà verso il Cimitero; alle 10.15 al monumento dei Caduti di via Piave ci sarà un omaggio floreale e un momento di riflessione con i cittadini; subito dopo si terranno i discorsi del Sindaco, del sindaco dei Ragazzi e dell’ANPI. In biblioteca avverrà poi la premiazione del concorso scolastico ANPI; la celebrazione della giornata terminerà in piazza Gramsci con il ritrovo dei cittadini e un aperitivo finale, allestito dalla Protezione civile.

A Olgiate Olona l’Amministrazione comunale dà appuntamento alla comunità alle 9.30 presso piazza Santo Stefano, dove alle 9.45 si terrà la messa presso la chiesa dei Ss. Stefano e Lorenzo; a seguire il corteo per le vie cittadine così strutturato: l’Alzabandiera alla scuola “Dante Alighieri” e la deposizione della corona d’alloro al monumento alla Resistenza e Deportazione. Subito dopo avrà luogo la commemorazione ufficiale con il professor Giorgio Vecchio, docente di Storia Contemporanea presso l’Università di Parma: l’appuntamento è al teatrino di Villa Gonzaga. La giornata di celebrazioni si concluderà con alle 15 a Villa Restelli con letture e un laboratorio musicale aperto alla cittadinanza.

A Solbiate Olona il ritrovo sarà alle 9.15 sul sagrato della chiesa, dove alle 9.30 si celebrerà la santa Messa; successivamente ci sarà un primo momento ufficiale presso il monumento della Resistenza di via XXV Aprile, con alzabandiera, esecuzione dell’inno di Mameli e deposizione della corona a memoria dei Caduti, accompagnata dalle note del ‘Silenzio’. Il corteo si trasferirà al centro Socio-culturale, dove ci saranno il discorso del Sindaco, la lettura del comunicato della Presidenza dell’ANPI e l’intervento degli alunni di scuola elementare e medie. A seguire, il comune di Solbiate Olona offre ai concittadini un momento di
riflessione con il maestro Sergio Belvisi, sulle parole “Mai più” dello scrittore Elie Wiesel, sopravvissuto ai campi di sterminio. Subito dopo ci sarà l’atteso incontro con il Patriota solbiatese Enrico Tomasini, ultimo superstite della Brigata Raimondi, operante nel 1944/1945 in Lombardia e Piemonte.

Gorla Minore e Gorla Maggiore offriranno ai loro cittadini un momento comune di ricordo, con il ritrovo alle ore 10 al Cippo di Via Garibaldi. A seguire le delegazioni si divideranno: a Gorla Minore alle 10.30 il corteo effettuerà una sosta alla Lapide di Via Garibaldi, dove i giovani del consiglio Comunale dei Ragazzi omaggeranno le piccole vittime della guerra; alle 10.50 sul sagrato della chiesa San Lorenzo ci sarà l’intervento degli allievi della scuola Primaria; alle 11 si celebrerà la santa Messa e alle 11.45 sarà il momento del concerto del Centro Musicale C. Ronzoni. Le celebrazioni gorlesi si concluderanno sabato 27
Aprile all’auditorium Peppo Ferri con un concerto sul tema della Resistenza: “La soddisfazione morale del bene compiuto”.  Il ricordo di Gorla Maggiore proseguirà invece alle 10.30 con l’omaggio ai Caduti al cimitero e alle 11 con il corteo del corpo musicale “Santa Cecilia” fino al monumento dei Caduti, dove si terranno i discorsi del sindaco, del Parroco e del sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi.

A Castellanza le celebrazioni inizieranno il 24 Aprile con una conferenza a cura dell’ANPI in Villa Pomini sul tema “25 Aprile, perché?” con il professor Giancarlo Restelli e la Sig.ra Andreina Colombo Passoni. Il 25 Aprile l’appuntamento è alle 10 a Villa Pomini, sede dell’esposizione Frammenti di luce nella Resistenza. Subito dopo il corteo partirà dal monumento dei Bersaglieri per raggiungere la Corte del Ciliegio, passando in viale Rimembranze. Durante il percorso il corteo sosterà brevemente al monumento dei Carabinieri, al monumento ai Caduti e al monumento dei Marinai in Piazza Castegnate; alla Corte del Ciliegio infine sarà deposta una corona al monumento dei Caduti per la Libertà. A seguire benedizione ecclesiastica e interventi del rappresentante dell’ANPI e del Sindaco, seguiti da un breve rinfresco. Le celebrazioni proseguiranno alle ore 12.30 con il Pranzo della Liberazione a cura dell’ANPI presso la Coop. Il Progetto di Castellanza.

di
Pubblicato il 23 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore