Gli “Incontri Chitarristici e Mandolinistici Bustesi” fanno tappa a Villa Tosi

L'appuntamento è per sabato 27 aprile con arie in programma tratte dai capolavori di Mozart, Donizetti, Bellini, Rossini e Verdi.  L’ingresso è libero e gratuito.

busto arsizio liberty villa tosi

Sabato  27 aprile alle ore 18.00 nella Casa della Musica in Villa Ottolini Tosi, si inaugura l’edizione 2019 degli “Incontri Chitarristici e Mandolinistici Bustesi”, rassegna musicale realizzata con il contributo dell’Amministrazione comunale e giunta alla sua nona edizione. La rassegna continua a rappresentare nel corso degli anni il punto di incontro e di fusione tra la cultura mandolinistica e chitarristica molto radicate nel nostro territorio.

In un passato non troppo recente i gruppi e le orchestre a plettro attingevano a piene mani dal patrimonio lirico sinfonico per eseguire i propri programmi da concerto. Dagli anni ’80 del ‘900 anche in Italia si è iniziato a valorizzare il vastissimo patrimonio di musiche originali scritte appositamente per questi strumenti e si è abbandonato l’uso improprio della trascrizione che fino ad allora aveva avuto lo scopo principale di divulgare la musica colta anche tramite i gruppi di strumenti a corde pizzicate.

Ciononostante, senza ricadere nell’incomparabile paragone esistente quando si eseguono trascrizioni inadatte per questi organici strumentali, sono giunte sino a noi pagine scritte da esimi compositori di musica per strumenti a plettro basate sulle arie immortali delle grandi opere del melodramma.  Con il concerto in programma sabato, il Quartetto a Plettro Renzo Pistoletti dei Mandolinisti Bustesi intende valorizzare questi brani che generalmente si presentano in forma di fantasia sulle opere più famose.

Gli autori sono Ferdinando Francia, Giuseppe Bellenghi, Amedeo Amadei, Mario Maciocchi, Mario Bacci, Carlo Munier e Eduard Mezzacapo. Le arie in programma sono invece tratte dai capolavori di Mozart, Donizetti, Bellini, Rossini e Verdi.

“Ci piace far rivivere questa pratica quartettistica che proprio 80 anni fa, al concorso nazionale di Pavia del 1939, vedeva vincere un indimenticato quartetto dei Mandolinisti Bustesi formato da Rodolfo Brazzelli, Giuseppe Ferrario, Giovanni Toia e Andrea Guatta” commenta il presidente Alberto Tovaglieri. Al termine del concerto i Mandolinisti Bustesi offriranno il tradizionale aperitivo. L’ingresso è libero e gratuito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore