I magnifici 7 del Premio Nati per Leggere 2019

Annunciati i i vincitori della decima edizione del Premio Nati per leggere che promuove la lettura per i bambini in età prescolare. La premiazione il 13 maggio a Torino

Generico 2018

Quattro vincitori e tre menzioni speciali per la decima edizione del Premio Nati per leggere, la competizione istituita nel 2009 dall’omonima associazione che si occupa di promuovere la lettura in età infantile. L’obiettivo della manifestazione è segnalare ogni anno la migliore produzione editoriale per bambini in età prescolare e riconoscere l’impegno degli operatori attivi nei progetti locali e di stimolare lo sviluppo di proposte editoriali di qualità.
Di seguito i vincitori scelti da una giuria di esperti di letteratura infantile, pedagogisti, bibliotecari, educatori e pediatri e presieduta da Anna Parola (libraia della Libreria dei Ragazzi di Torino).

Per la sezione “Nascere con i libri (6-18 mesi)
“A FIOR DI PELLE” (ed Lapis, 2018)
di Chiara Carminati (scrittrice) e Massimiliano Tappari (fotografo)
Premiato “per la cura e l’eleganza delle fotografie, per la facile maneggevolezza del formato e per le bellissime filastrocche di Chiara Carminati, che permettono un’interazione naturale e spontanea del genitore con il bambino nell’approccio sensomotorio”.

Per la sezione Nascere con i libri (18-36 mesi)
CASE COSÌ (Donzelli, 2018)
di Antonella Abbatiello
Vincitore “perché si tratta di una versione originale di un topos assai frequentato dalla letteratura per l’infanzia, rivitalizzato da un uso sapiente dell’ironia e dalla semplicità di un segno grafico e cromatico che lo rende riconoscibile anche da bambini molto piccoli”.

Per la sezione Nascere con i libri (3-6 anni)
IL SENTIERO (Orecchio Acerbo, 2018)
di Marianne Dubuc
“Un albo illustrato caratterizzato da uno straordinario equilibrio tra testo e illustrazione. Nelle oltre settanta pagine illustrate prende vita un racconto con protagonisti animali che si fa metafora della generosità, del rispetto e della trasmissione di esperienze, che costituiscono il nucleo e la vera ricchezza dei passaggi generazionali”.

Una seconda giuria di lettori composta da adulti e bambini, ha invece premiato “La balenottera azzurra” di Jenni Desmond (Lapis, 2016) per la sezione “Crescere con i libri” dedicata quest’anno al tema “Dall’atomo alla zebra: i primi passi nella scienza”.

Ci sono state anche tre menzioni speciali, ad altrettante case editrici e in particolare ad Artebambini, Gribaudo e Clichy rispettivamente per i libri “L’arte dell’amicizia” di Cristina Petit, “Amici” di Charlotte Gastaut e “Una nave di nome Mexique” di Maria José Ferrada e Ana Penyas, “per la portata innovativa, per l’istanza sperimentale e per il coinvolgimento immersivo richiesto al lettore”.

Premiati infine anche il Comune di Bova Marina (Reggio Calabria) e la Provincia di Sondrio per la sezione Reti di libri e i loro progetti dedicati alla letteratura per i bambini e il pediatra abruzzese Domenico Cappellucci.

La premiazione ufficiale dei vincitori si svolgerà lunedì 13 maggio 2019 ore 17 al Salone Internazionale del Libro di Torino, presso Arena Bookstock.

di
Pubblicato il 18 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore