Sepsi da pneumococco, morta una bimba di 4 mesi

La piccola è deceduta in ospedale a Milano venerdì 5 aprile. Proveniva dall'ospedale di Busto Arsizio dell'Asst Valle Olona da dove, dopo i primi tempestivi accertamenti, è stata poi trasportata d'urgenza a Milano

neonato nascita piedini

Una bimba di 4 mesi è deceduta venerdì 5 aprile alla Clinica De Marchi – Policlinico per sepsi da pneumococco.

La piccola proveniva dall’ospedale di Busto Arsizio dell’Asst Valle Olona da dove, dopo i primi tempestivi accertamenti, è stata poi trasportata d’urgenza a Milano. È deceduta pochi minuti dopo l’arrivo in ospedale. È stata disposta l’autopsia che si è conclusa poche ore fa. I risultati escludono una patologia da meningococco.

«Apprendo la notizia con immenso dolore – ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia – e porgo a nome della giunta regionale le condoglianze ai familiari e il mio personale abbraccio. In questi casi non è previsto l’avvio di alcuna profilassi a differenza di quanto avviene per il meningococco. Le strutture di ATS Milano città metropolitana e Insubria, insieme ai medici dei due ospedali, hanno completato gli approfondimenti necessari in modo meticoloso».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.