Abita a Germignaga l’uomo più forte del mondo

Prove massacranti con pesi di anche 300 chili: è la prima volta che questo titolo viene vinto da un italiano. "Dedico la vittoria ai miei famigliari"

Avarie

Si allena da quando era ragazzino e ora ha coronato il suo sogno: diventare l’uomo più forte del mondo. E ci è riuscito Luca Ripamonti, originario della Valdossola, 55 anni che vive a Germignaga con la sua famiglia, la moglie Paola e la figlia Anna a cui ha dedicato la vittoria (foto: Federazionestrongman).

Ex bodybuilder si è aggiudicato il primo premio dei Campionati Mondiali di Strongman organizzati a Singapore dalla WASF, la World Amateur Strongman Federation battendo l’americano David Watson e il tedesco Erman Schmidt.

Ripamonti, sveglia all’alba ogni mattina per allenarsi, è originario di Santa Maria Maggiore.

Le gare previste dalla competizione appena vinta dall’atleta sono sei prove di forza estrema con nomi piuttosto eloquenti: Walk Farmer, Deadlift, Traction and thrust, Apollon, Log Lift, e Atlas stone, alcune delle quali “prevedono l’alzata o il trasporto, in percorsi prestabiliti, di pietre dal peso di circa 300 kg, con il trascinamento di catene da centinaia di chili”, spiega la rivista on line sportfair.it.

«E dire che le gare erano iniziate in salita: nella prima prova bisognava spostare un attrezzo simile a due balle di fieno da 380 kg per 30 metri in un minuto. Ho rischiato di procurarmi uno stiramento», ha raccontato il campione alla Stampa.

Luca Ripamonti ha affrontato con incredibile coraggio le durissime prove, totalizzando in totale 45 punti su 60 e vincendo l’ambito titolo di World Strongest Man, ovvero l’uomo più forte del mondo è la prima volta che questo titolo viene vinto da un italiano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore