Tatiana Shapovalova in concerto all’Auditorium

Si terrà domenica alle 21, “88 Tasti” concerto per pianoforte solo protagonista la pianista russa

Generico 2018

Questa sera, domenica 19 maggio, alle ore 21.00, il Corpo Musicale Cittadino con il Patrocinio del Comune di Cerro Maggiore (Mi) presenta, presso l’ Auditorium di Via Boccaccio 2, “88 Tasti” concerto per pianoforte solo protagonista la pianista russa Tatiana Shapovalova, appassionata portavoce della grande scuola pianistica russa, nonché raffinata e virtuosa interprete dei grandi compositori classici. Il concerto è ad ingresso libero e gratuito.

Un programma musicale prezioso e di grande seduzione, romantico e potente al tempo stesso, che vedrà impegnata la Shapovalova in brani di Chopin, Liszt e Rachmaninov che porteranno sul palco dell’ Auditorium la sua carica interpretativa, la sua forte e seducente personalità musicale, nonché il suo elegante virtuosismo, in un succedersi di colori e sfumature musicali che regaleranno al pubblico emozioni e pathos. Ascoltare la Shapovalova è una esperienza musicale di grande pregio, le sue performance toccano il cuore e l’anima. La sua presenza sul palcoscenico, il suo magnetismo, il suo virtuosismo e il suo diventare “la musica” muovono le corde più intime dell’ ascoltatore che viene totalmente immerso nell’ anima del concerto e nelle emozioni della Shapovalova stessa delle quali si inonda la scena.

“Formatasi alla grande scuola pianistica russa, di cui è raffinata ed elegante portavoce, Tatiana Shopovalova, ne rappresenta in modo esemplare la filosofia legata al virtuosismo ed in particolare
all’ interpretazione, dove la conoscenza del compositore, delle motivazioni e dei contesti in cui ha vissuto, sono fondamentali per poterne interpretare i brani.

La musica deve emozionare e la Shapovalova, stregata dai grandi compositori classici, in primis da Chopin, ne è emozionante e magistrale interprete. In ogni sua performance trasmette all’ascoltatore non solo tutte le emozioni che il compositore ed il brano vogliono comunicare, bensì sono le sue stesse emozioni a diventare tutt’uno con la musica e gli autori di cui si fa interprete. Quelle sue emozioni, unite al suo puntuale ed elegante virtuosismo, alla sua forte personalità musicale ed al carisma con cui la sua presenza magicamente pervade la scena, giungono al pubblico fin dalle prime note che narrano il suo forte e appassionato rapporto col pianoforte. Lei vive intensamente, sul palco, queste sue personali emozioni che diventano una fiume in piena, nella loro più assoluta naturalezza. Ed allora, sul pianoforte, le sue mani leggere e quasi impercettibili, in un esercizio di movimento unico, perfetto ed assoluto, sembrano volare sui tasti accarezzandoli in un dialogo intimo ed appassionato, dolce e forte al tempo stesso. La tavolozza del suo pianismo è ricca di colori e di sfumature, eredità di una scuola pianistica che da sempre “coinvolge emotivamente” chi ascolta. Un dialogo emozionale, il suo, in cui si immerge completamente. Prima ancora un dialogo tra lei ed il compositore che non tra lei ed il pubblico, ma che ritorna a noi, come una parabola musicale unica e totale, un feeling assoluto con il compositore, lo strumento e la musica.

E, nei concerti della Shapovalova, l’ascoltatore percepisce, sempre, il momento magico, l’attimo in cui la musica diventa un unicum con la sua interprete e lo strumento ed allora … è un brivido! Sono le emozioni che lo pervadono e che lo tuffano completamente nel pathos e nel magnetismo che avvolge la sala, nel virtuosismo appassionato che scalda il cuore e regala grandi momenti di magia.

Ascoltare la Shapovalova significa concedersi la libertà di emozionarsi, lasciarsi ipnotizzare dalla forza e dalla dolcezza della sua personalità, dal suo intimo dialogo con il compositore e la sua musica. Significa mettersi a confronto con se stessi immersi nella sua raffinata eleganza di interprete colta, appassionata, attenta, dotata di grande spessore stilistico e di estremo fascino musicale . Ed allora, le forti emozioni che lei regala al pubblico saranno la scoperta che, anche in questo concerto, sedotti da Chopin, rapiti da Liszt, travolti da Rachmaninov, sarà come tuffarsi, grazie alla cifra virtuosistica ed interpretativa di questa straordinaria pianista, in un racconto musicale che diventerà, inevitabilmente, ancora una volta, una nuova ed unica “esperienza indimenticabile.”(p.e. m.g.)

Tatiana Shapovalova nasce a San Pietroburgo (Russia) ed inizia a suonare all’età di 7 anni. Seppur bambina il suo talento artistico emerge in modo chiaro e prorompente e comincia quindi a prendere lezioni di pianoforte. Prosegue nello studio del pianoforte presso la Scuola di Musica n.1 “Rostropovic” di San Pietroburgo con L. Rodionova e L. Bruck; continua i suoi studi musicali presso il Liceo Musicale “M. Mussorgskij”, dove ottiene il Diploma di concertista ed insegnante di pianoforte con il massimo dei voti.

Frequenta contemporaneamente la Scuola d’ Arte del Museo dell’ Hermitage di San Pietroburgo dove ottiene il diploma di 1° livello in Storia dell’ Arte. Successivamente continua gli studi al Conservatorio “Rimskij- Korsakov” dove ottiene la laurea in pianoforte sotto la guida dei M.° I. Lebedev e N.Eismont. Contemporaneamente segue corsi di perfezionamento sotto la guida dei musicisti Leigraf e Weberzinke, a cui segue un corso di perfezionamento a Weimar in Germania sotto la guida del musicista Boris Bloch. Si trasferisce poi in Italia dove frequenta il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara ed ottiene il diploma in pianoforte.

Inizia la sua attività didattica nel 1996 a San Pietroburgo. Insegna pianoforte presso il Liceo musicale “M. Mussorgskij” e contemporaneamente e collabora in qualità di pianista accompagnatore con la Scuola di Musica n. 1 “Rostropovic”, scuole che l’avevano vista allieva. Collabora poi con l’ Accademia di canto lirico del Teatro “Mariinskij” e con la cattedra di balletto classico dell’ “Accademia della cultura e delle belle arti”. In Italia dal 2001 collabora con il Teatro “Coccia” di Novara. Dal 2002 intensifica e continua la sua attività di insegnante di pianoforte e preparazione agli esami statali, nonché accompagnamento pianistico agli esami presso i conservatori.
Attualmente ricopre il ruolo di Maestro Collaboratore al pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como.
A 12 anni esegue, nella sua città natale, il suo primo Concerto per due pianoforti ed Orchestra “Il Carnevale degli Animali” di Saint Saens. Durante gli anni di studio al Conservatorio di San Pietroburgo, si esibisce con varie orchestre sinfoniche russe e non solo (tra cui spesso con l’ Orchestra Sinfonica di San Pietroburgo, l’ Orchestra Sinfonica di Jena ed altre ancora) nei più famosi concerti per pianoforte ed orchestra tra cui concerti di Mozart, Beethoven , Tchajkovskij, Chopin, Grieg, Rachmaninov con vari Direttori d’Orchestra tra i quali Leo Korhkin e Ravil Martinov, con tournée in Russia , in Georgia , in Polonia , in Finlandia e in Germania Nel 1999 in occasione del 150° anniversario della morte di F. Chopin è in tournée in Polonia a Zeliasova Volia e Varsavia. Nel 1990 vince il Premio di Merito al Festival del Duo Pianistico per i giovani “Brat i Sestra” che si svolge a San Pietroburgo.
Dal 2001 continua, in Italia, la sua attività di insegnante di pianoforte a cui affianca l’ attività di concertista esibendosi in concerti e recital pianistici che la vedono protagonista in numerose città tra cui Milano, Novara, Torino, Varese, Pavia, Alessandria, Casale Monferrato, Brescia, Vicenza, Genova. E’ inoltre impegnata anche all’ estero, come solista e in complessi da camera, in concerti e recital pianistici, in Austria, Germania, Svizzera e Russia.(patrizia galparoli, Ufficio Stampa)

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore