Art Nouveau al battistero di Velate, tra “memorabilia” ed eventi

Un programma prezioso, ricco di appuntamenti si terrà al Battistero di Velate dall' 11 luglio al 10 agosto, nell'ambito dell'Art Nouveau Week

eventi Varese

Un programma prezioso, ricco di appuntamenti con la passione per il Liberty, si terrà al Battistero di Velate a Varese dall’ 11 luglio al 10 agosto.

In scena, con il patrocinio del Comune di Varese, l’esposizione di arredi e pezzi originali di stile Art Nouveau provenienti da collezioni private, coniugate con occasioni di approfondimento su musica, oggetti d’arte, tecnica Tiffany, in auge un centinaio di anni fa.

Il programma viene inaugurato giovedì 11 alle 18.30 e partecipa alla Art Nouveau Week, la manifestazione internazionale creata da Italia Liberty che promuove a migliaia di appassionati mostre, tour guidati e visite esclusive nei gioielli liberty nelle più famose città d’arte d’Europa.

«A Varese il Liberty è stato un capitolo importante: lo conosciamo soprattutto attraverso numerosissimi edifici privati, spesso inaccessibili o dismessi. Per questo ho pensato di ricreare l’atmosfera degli anni ruggenti attraverso una ambientazione a tutto tondo di oggetti che oggi rappresentano delle rarità, difficilmente osservabili dal vivo se non si frequenta il mondo del collezionismo» ha spiegato Carla Tocchetti, presidente di Beautiful Varese, ideatrice e organizzatrice della manifestazione.

Con la collaborazione di alcuni prestigiosi collezionisti, come il piemontese antiquario Rodolfo Caglia, e i varesini Mario Chiodetti e Enrico Brugnoni, la mostra propone un tuffo nell’atmosfera a cavallo tra gli ultimi anni dell’Ottocento e i primi del Novecento. Nel corredo della mostra affiche, litografie, spartiti, ceramiche, arredi e oggetti d’antan, firmati da celebrità del periodo come Majorelle, Mazzucotelli, Mucha, Spertini, Bugatti, Christofle, Cavaleri.

Una sezione a parte meritano gli splendidi manifesti che illustrano Varese Capitale del Turismo degli anni Dieci (per assaporare meglio il clima dell’epoca è stata realizzata una corposa brochure di sala che ospita un racconto “In presa diretta” di Mario Chiodetti). Un olio su tela di grande formato del pittore Vincenzo Morlotti ripropone la facciata della Birreria Poretti.

Gli eventi di approfondimento prevedono un vernissage impreziosito dall’arpista parmense Alessandra Ziveri che eseguirà a margine degli interventi un repertorio di musiche tra fine ‘800 e inizi ‘900 composto dalle prime autrici donne (giovedì 11 luglio alle 18.30, ingresso gratuito); una conversazione sulla Ceramica liberty a cura di Enrico Brugnoni (sabato 13 luglio alle 16.00, ingresso gratuito); la dimostrazione in diretta della realizzazione di una Lampada in Vetro Piombato Tiffany a cura di Elena Vedani (sabato 27 luglio dalle 10 alle 13 presso salone oratorio di Velate, ingresso libero), l’ascolto di un raro disco d’epoca con la voce del celeberrimo tenore Francesco Tamagno, che aveva scelto Varese come luogo di residenza, a cura di Mario Chiodetti (28 luglio alle 18.30. Evento a posti limitati, info e prenotazione presso la mostra o a battisterodivelate.com), il workshop di decoro liberty su vetro sul tema del Bacio di Klimt a cura di Elena Vedani (sabato 3 e sabato 10 agosto dalle 10 alle 13, presso salone oratorio di Velate; posti limitati, info e prenotazione presso la mostra o a battisterodivelate.com).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore