Nuovi presidi per Tosi, Candiani, Falcone, Stein e Valceresio

Rientra dopo un anno al Ministero Amanda Ferrario chedirigerà l'Ite Tosi. Francesca Franz sceglie la Valceresio, a Gavirate torna Raineri. Illacqua al Falcone, new entry al Candiani

Consegna dei diplomi all'Ite Tosi di Busto Arsizio

Dal Ministero dell’Istruzione direttamente all’Ite Tosi. Dal primo settembre a dirigere l’istituto tecnico di Busto Arsizio arriva Amanda Ferrario, ex preside del liceo Tito Livio di Milano attualmente consulente del Ministro Marco Bussetti a capo del Gruppo per la valutazione del sistema scolastico e quello per le soft skills e l’educazione civica.

Il ritorno dell’ex professoressa del liceo Candiani fa sicuramente notizia. Al fianco del Ministro sin dalla sua nomina, lascia Roma ed eredita un’importante realtà gestita in questi anni da Nadia Cattaneo che si ritira per raggiunti limiti d’età. Nadia Cattaneo fu la prima dirigente dell’era post Benedetto Di Rienzo, storico preside che guidò la scuola di Viale Stelvio per 28 anni facendola diventare una delle più importanti in provincia.

Sotto la Cattaneo, però, il Tosi ha vissuto ulteriori cambiamenti a partire dal nome Istituto Tecnico commerciale diventato Istituto economico aprendosi al quadriennale internazionale, prima scuola superiore ( insieme ad altre tre in Italia) a lanciare la sperimentazione poi entrata a regime. Nadia Cattaneo ha anche seguito e aperto “Idea Lab” il laboratorio per l’occupabilità finanziato dal Ministero dell’Istruzione uno dei 58 ambienti a livello nazionale pensati per stimolare l’acquisizione delle competenze.

La Ferrario ritorna a Busto Arsizio per proseguire un cammino di eccellenza riconosciuto dal territorio dato che, ogni anno puntualmente, il Tosi risulta la scuola con il maggior numero di iscrizioni alle prime classi. Il suo arrivo è previsto già mercoledì prossimo in occasione del Diploma day.

Cambiamenti importanti si registrano anche a Gallarate dove l’attuale dirigente Marina Bianchi lascerà la guida del complesso istituto professionale Falcone a Vito Illacqua, ex vicepreside dello stesso istituto e docente del percorso fotografico, che torna così per prendere in mano la gestione di una realtà non solo scolastica ma anche aziendale dato il successo della sua offerta enogastronomica a partire dal ristorante aperto al pubblico.

Lascia l’Isis Stein di Gavirate Francesca Franz che si sposta il Valceresio per raccogliere il testimone di Maurizio Tallone anche lui prossimo alla pensione. Alla guida dell’istituto gaviratese arriverà dal primo settembre Marina Raineri attuale preside dell’Einaudi di Varese. Anche per lei sarà un gradito ritorno nella scuola che la vide svolgere il ruolo di vicepreside.

Una scelta da fuori provincia per il liceo Candiani di Busto Arsizio. Andrea Monteduro lascia, per raggiunti limiti d’età, la scuola a Maria Silanos, attualmente dirigente del comprensivo Don Milani di Turbigo. Anche per lei una sfida ampia: in avvio dovrà preparare il percorso formativo del nuovissimo indirizzo di teatro che completa l’offerta liceale di tutte le arti figurative e perfomative.

Rimangono al loro posto, nonostante la possibilità di andare in pensione, i presidi Giovanni Ballarini al liceo Manzoni di Varese così come la collega Anna Rita Politi che continuerà a dirigere il comprensivo Pellico, potendo, quindi, inaugurare la nuovissima sede di via Appiani , completamente ristrutturata e divenuta sufficiente dal punto di vista energetico.

di
Pubblicato il 08 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore