“Quota cento” non svuota le corsie degli ospedali

La novità introdotta non ha influenzato la scelta dei dipendenti dell'Asst Sette Laghi. Nel 2019 ci saranno 280 pensionamenti ma solo 37 con il nuovo sistema

dapss dipartimento infermieri

Sono 280 i dipendenti del comparto che entro fine anno lasceranno l’Asst Sette Laghi. Un ricambio nella norma, dati i quasi 5000 dipendenti, che smentisce lo spauracchio delle corsie vuote per “quota cento“.

E, guardando i numeri, chi ha scelto di approfittare della nuova normativa rappresenta una quota residuale. Sono, infatti , 43 in tutto i dipendenti di cui 6 dirigenti ( 4 medici, uno psicologo e un amministrativo) e 37 tra infermieri ( 13) amministrativi (8) e tecnici (16) che nell’arco del 2019 lasceranno l’azienda per aver raggiunto quota 100.

Anche per il prossimo anno, nonostante sia ancora prematuro stilare un bilancio, l’uscita anticipata 5 lavoratori totali, due dirigenti medici e tre operatori amministrativi e tecnici, non peserà sull’organizzazione globale.

Non è previsto, quindi, il temuto svuotamento dei reparti anche perché, nel frattempo, l’azienda Asst Sette Laghi procede con l’assunzione di nuove figure.
È di ieri, come anticipato, la delibera firmata dal direttore amministrativo che ha assunto, con contratto a tempo indeterminato, 77 infermieri a cui se ne aggiungeranno altri 34 entro fine anno, tutti individuati nella graduatoria compilata alla fine del concorso che si è svolto nelle scorse settimane.

I nuovi infermieri andranno, in parte, a coprire il turnover legato ai pensionamenti, ma permetteranno anche di implementare le attività dell‘area territoriale e psichiatrica e delle sale operatorie, mentre 15 saranno dedicati al Del Ponte per consentire, come da programma, l’attivazione della Terapia Intensiva Pediatrica e del Pronto Soccorso Pediatrico entro la fine del 2019.

Grazie a queste e ad altre procedure di reclutamento del personale in corso, l’ASST garantirà il rispetto di quanto previsto dalle regole nazionali, ovvero la copertura del 95% del turnover per il comparto e per la dirigenza e del 100% per quanto riguarda gli Operatori Socio Sanitari.
A questa regola generale fanno però deroga, per la ASST dei Sette Laghi, le assunzioni in corso dedicate al completamento delle attività all’Ospedale Del Ponte.

di
Pubblicato il 30 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore