“Ferragosto sicuro”: fermati in provincia quattro ricercati

Due gli arresti avvenuti a Malpensa, uno a Varese, uno a Gallarate. Oltre 2mila i veicoli controllati sulle strade del Varesotto dagli uomini della Polizia

questura di varese polizia

I controlli messi in atto dalla Polizia di Stato in occasione della settimana di Ferragosto, su tutto il territorio provinciale, hanno portato al fermo di quattro persone ricercate a vario titolo sia in ambito italiano sia in quello internazionale.

A Varese gli agenti hanno fermato – tra le vie del centro – un cittadino italiano di origini colombiane, che dovrà scontare 6 anni di carcere in seguito a una serie di condanne per reati contro il patrimonio.
È stato invece rintracciato a Gallarate un uomo di origine senegalese, finito poi nel carcere di Busto Arsizio per effetto di un provvedimento emesso dal GIP di Pisa; la Questura non ha reso noti i reati che gli vengono contestati.

Due invece gli arresti avvenuti nell’area dell’aeroporto della Malpensa: gli agenti della Polizia di Frontiera hanno anzitutto intercettato un uomo lituano destinatario di un mandato di arresto europeo; era ricercato dalle autorità francesi per via di una serie di furti d’auto in alcune concessionarie del nord del Paese. L’uomo è anche accusato di aver rivenduto le vetture sottratte agli autosaloni.
Il secondo arresto riguarda invece un brasiliano giunto in Italia da San Paolo: l’uomo era ricercato in Svizzera perché accusato di una rapina a mano armata commessa, con alcuni complici, ai danni di una tabaccheria di Ginevra.

Oltre a queste operazioni, gli uomini coordinati dalla Questura di Varese hanno messo in atto per Ferragosto una serie di attività più tradizionali: dal presidio ai parchi (anche con bici elettriche e agenti a cavallo) ai controlli stradali che hanno interessato oltre 2mila veicoli, fino ai controlli amministrativi nei locali pubblici. Tra i vari provvedimenti, anche 9 denunce per guida in stato d’ebbrezza da parte della Stradale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore