Alessandro Folli, “signore” delle dighe e dei canali

Presidente del consorzio Et Villoresi, dell'Anbi e dello Snebi, ora sarà anche componente dell'Enpaia, la cassa di assistenza degli operai agricoli e forestali

Alessandro Folli

Lo si potrebbe davvero chiamare signore delle dighe e dei canali.

Alessandro Folli è il presidente del Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi, da cui dipendono centinaia di km di canali e rogge, “imperniati” su Naviglio Grande e Canale Villoresi.

Da qualche mese è anche presidente dell’ANBI Lombardia e ora – dal 1° settembre – è anche componente nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enpaia, l’Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e per gli Impiegati in Agricoltura. È stato indicato come componente per lo Snebi, il Sindacato di impresa cui fanno riferimento i Consorzi aderenti all’associazione nazionale Anbi.

L’Enpaia, sorta in virtù dell’accordo collettivo stipulato il 4 settembre 1936 dalle Confederazioni degli agricoltori e dei lavoratori agricoli e, dall’anno successivo, riconosciuta come Cassa Nazionale di Assistenza per gli Impiegati agricoli e forestali (CNAIAF), oggi Fondazione con personalità giuridica di diritto privato, associa oltre 8mila aziende per oltre 38mila assicurati tra dirigenti, quadri e impiegati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore