Campo dei Fiori Trail allunga il percorso ed è sempre più internazionale

La quarta edizione della gara in montagna si prepara a fare le cose in grande. Si guarda al via del 21 settembre ma anche più in là per fare dell'appuntamento sportivo un volano internazionale del territorio

campo dei fiori trail

La quarta edizione della Campo dei Fiori Trail si prepara a fare le cose in grande e gli organizzatori di “Campo dei Fiori Outdoor ASD” annunciano che la gara quest’anno, per la prima volta, raggiungerà i 90 chilometri di lunghezza toccando anche la cima del Monte Nudo in Valcuvia.

Martedì 3 settembre si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della celebre gara di corsa in montagna ed è stata anche l’occasione per una riflessione più ampia rispetto ad un appuntamento diventato fondamentale per lo sport varesino.

Molte le figure istituzionali e imprenditoriali che nel quartier generale di Eolo Spa a Busto Arsizio hanno preso parte al dialogo sulla possibilità di promuovere il territorio della nostra provincia, anche attraverso gli sport outdoor.

Tra questi anche il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana che ha spiegato: “Il Campo dei Fiori Trail è una bella iniziativa. Condivisione che abbiamo espresso anche come Regione Lombardia dando il Patrocinio e cercando di contribuire alla buona riuscita della manifestazione. Un’iniziativa importante che mette insieme elementi tutti positivi. Lo stare insieme che forse è la cosa più importante perché quando 1500 persone si incontrano per svolgere un’attività di carattere sportivo, è già questo un risultato importante. Ma anche lo stile di vita, la pratica dello sport e la valenza turistica, perché oltretutto la gara, essendo aperta a molte persone che vengono da fuori città e fuori regione, è un modo per far conoscere le nostre bellissime valli.”

Il Presidente della Regione ha poi portato all’attenzione la necessità di trasmettere alle persone il valore del territorio e l’importanza di agire nel pieno rispetto della natura. Ideale abbracciato anche dalla manifestazione che quest’anno metterà in pratica i concetti di eco-sostenibilità e riciclo.

A moderare il dialogo tra istituzioni e imprese, il direttore di Varesenews, Marco Giovannelli. Sono intervenuti il direttore di Gara, Giorgio Triacca, il Direttivo della Campo dei Fiori Outdoor ASD, Luca Banfi, il Fondatore e Amministratore Delegato di Eolo SpA, Luca Spada – un padrone di casa d’eccezione che ha definito Varese un ‘unicum’ italiano per il pregio del suo territorio – il Presidente del Parco Naturale Regionale Campo dei Fiori, Giuseppe Barra e il Presidente Nazionale di C.S.A.In. (Centri Sportivi Aziendali e Industriali) Luigi Fortuna.

La prima parte di discussione è entrata nel vivo della competizione e dei suoi scenari futuri. In primis la possibilità di ampliare i percorsi di gara fino a 120 chilometri, poi l’intenzione condivisa da tutti, di far crescere la manifestazione affinché diventi un vero e proprio evento internazionale, al pari dei big di cui si sente spesso parlare: UTMB (Ultra Trail di Mont Blanc), Tor des Geants e LUT (Lavaredo Ultra Trail).

Aspetto di enorme rilievo è stata anche la cura e la manutenzione dei sentieri delle nostre montagne. Il Presidente Barra, che fin dalla prima edizione ha sostenuto e accolto la manifestazione, ha sottolineato come gli stili di vita ‘sostenibili’ siano fondamentale per la tutela di un’area entrata a far parte della nuova riserva di biosfera MAB “Ticino, Valgrande Verbano” approvata dall’UNESCO. Barra ha poi sottolineato come la collaborazione con le associazioni locali e i gruppi di volontari sia essenziale per mantenere i sentieri puliti e agevoli. Aspetto a cui stanno lavorando anche i volontari di 100% Anima Trail insieme a un Team Vibram costituito per l’occasione.

Ma la vera ambizione dell’organizzazione è quella di veder riconosciuti i tracciati di gara anche attraverso una segnaletica ufficiale e permanente. In questo il Presidente Barra si è detto disponibile e idealmente, verrà installata entro la prossima edizione, auspicando che si possa estendere anche alle zone limitrofe da cui passa la competizione.

Il Sindaco di Varese, Davide Galimberti ha dato invece inizio alla seconda parte della Conferenza Stampa introducendo l’importanza della sinergia tra le aziende e le amministrazioni locali, soprattutto in una zona in cui il valore paesaggistico è notevole e valorizza tutte le iniziative sportive in campo. Sono poi intervenuti Giacomo Crosa, noto giornalista sportivo, ex altista italiano ed oggi Presidente Onorario di C.S.A.In., Fabio Lunghi (Presidente della Camera di Commercio di Varese), Rinaldo Ballerio (Presidente di Elmec Informatica S.p.A.) Jerome Bernard (Sport Marketing Innovation Global Director di Vibram) ed Emilio Bellorini (Agente Generale di Groupama Assicurazioni S.p.A.).

Le riflessioni nate dalle parole di Giacomo Crosa hanno evidenziato come la risorsa territoriale non sempre è sufficiente per garantire il successo di una manifestazione come quella del Campo dei Fiori Trail: “Credo che il Trail sia una disciplina in crescita e per questo C.S.A.In. ha creduto in questa manifestazione proiettata nel futuro. In questo paese di unicum ce ne sono molti, ma voi avete la capacità di sviluppare il territorio perché sono gli uomini che fanno grandi gli unicum d’Italia”. Ha poi concluso la Conferenza Stampa Luca Spada ringraziando il lavoro di tutte le persone e di tutti i volontari che stanno collaborando per la riuscita del Campo dei Fiori Trail che accoglierà ultra runners e turisti da tutta Europa e oltre. L’appuntamento è quindi fissato per sabato 21 settembre a Gavirate. Le iscrizioni sono ancora aperte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore