Cure palliative, l’impegno dell’Ats per diffondere la cultura del sollievo

Tutto esaurito il corso dedicato alle strategie da mettere in campo per dare alle persone un sollievo dalla sofferenza

ats insubria varie

L’Ats Insubria, con il dipartimento interaziendale di Cure palliative, in sinergia con la Società italiana di Cure palliative e con il patrocinio dell’Ordine delle assistenti sociali, ha organizzato martedì 10 settembre un corso dal titolo “L’èquipe di cure palliative e gli operatori del territorio coinvolti nel processo di cura: quali possibili strategie?”.
Il corso rientra nelle iniziative che l’Ats ha promosso durante tutto l’arco dell’anno per sostenere la diffusione di una cultura del sollievo dalla sofferenza, attraverso un modello integrato grazie al quale i soggetti coinvolti diventano co-responsabili del percorso di cura di ogni singolo paziente.
La giornata è stata organizzata per promuovere la crescita delle competenze e dei valori che ogni figura professionale deve saper mettere in campo, per realizzare la valutazione e la presa in carico delle persone che si trovano nelle condizioni di non potersi più avvalere di cure finalizzate alla guarigione. In particolar modo, il corso è rivolto agli assistenti sociali che seguono situazioni di particolare fragilità sociale, con l’obiettivo di incrementare l’efficacia del lavoro di rete.
Diversi professionisti, attivi nel campo delle cure palliative, sono intervenuti per descrivere processi di integrazione e strategie operative adottate nei rispettivi contesti operativi. Una tavola rotonda ha aperto un confronto, a partire dall’analisi di un caso complesso, con lo scopo di individuare e favorire l’adozione di buone pratiche da parte dei servizi del territorio e dei servizi di cure palliative.
Il corso ha fatto registrare il tutto esaurito, un risultato che ha convinto l’Ats Insubria a programmare una seconda edizione per il prossimo anno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore