Pubblicata la lista delle strutture pubbliche e private ammesse a “Nidi gratis”

Sono 67 quelle ammesse in provincia di Varese. Seguirà la seconda fase che prevede il bando destinato alle famiglie, che potranno aderire a partire dalle ore 12 di lunedì 23 settembre alle ore 12 di venerdì 25 ottobre fino a esaurimento delle risorse economiche stanziate da Regione Lombardia

nido

È stata pubblicata la lista delle strutture pubbliche e private ammesse alla misura “Nidi gratis” per il biennio 2019/2020. Qui l’elenco completo delle strutture diviso per province e comuni La pubblicazione della lista degli ammessi chiude la prima fase, a cui hanno aderito 600 amministrazioni, di cui 30 di nuova adesione. Seguirà la seconda fase che prevede il bando destinato alle famiglie, che potranno aderire a partire dalle ore 12 di lunedì 23 settembre alle ore 12 di venerdì 25 ottobre, fino a esaurimento delle risorse economiche stanziate da Regione Lombardia.

Per poter accedere alla misura, le famiglie devono avere un reddito Isee ordinario 2018 inferiore o uguale a 20.000 euro; i genitori devono risiedere in Lombardia, entrambi essere occupati oppure un genitore deve essere occupato, mentre il genitore disoccupato deve essere in possesso della DID, la Dichiarazione di immediata disponibilità e del PSP, il Patto di servizio personalizzato. «La misura Nidi Gratis – spiega l’assessore alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari
opportunità, Silvia Piani – è un’iniziativa di grande valore sociale, come riconosciuto anche dall’Unione europea. Per l’anno scolastico in corso sono stati stanziati 37 milioni di euro, destinati a sostenere le famiglie lombarde in situazione di vulnerabilità economica e sociale, facilitando l’accesso ai servizi per l’infanzia e rispondendo ai bisogni di conciliazione vita-lavoro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore