Attenti alla “doccia” al dosso di viale Alfieri

Il nuovo attraversamento con dosso ha creato qualche problema ad automobilisti e soprattutto ai pedoni. È bastata un po' di pioggia per creare un lago artificiale

dosso viale alfieri allagamento

Il nuovo dosso su viale Alfieri sta creando qualche problema in questa giornata di pioggia. In prossimità dell’avvallamento realizzato per rallentare il traffico e agevolare i pedoni nell’attraversamento, si è rivelato un boomerang per gli stessi utenti deboli della strada che rischiano di essere “docciati” da ogni auto che passa.

La segnalazione sul gruppo facebook del quartiere Sant’Edoardo non è passata inosservata grazie alle foto postate da un’utente. Sembra che chi ha realizzato il dosso non abbia pensato alle pendenze e alla mancanza di un canale di scolo dell’acqua piovana che, naturalmente, si è accumulata formando un piccolo laghetto.

I passaggi pedonali rialzati stanno spuntando come funghi in città e sulla loro utilità nessuno eccepisce. La fretta di portare sicurezza sulle strade di Busto, però, in questo caso sembra essere stata cattiva consigliera.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.