Arriva in consiglio comunale la protesta dei residenti di via Adamello

Le due vie di Giubiano vicine al nuovo parcheggio di via Maspero, oltre che dal campo di Rugby e all'ospedale del Ponte, che dal 31 ottobre scorso sono diventate a divieto di sosta. L'interrogazione di Galparoli

Generico 2018

E’ arrivata fino in consiglio comunale la protesta dei residenti di via Adamello e via Doberdò, due vie di Giubiano a pochi passi dal nuovo parcheggio di via Maspero, oltre che dal campo di Rugby e non lontano dall’ospedale del Ponte, che dal 31 ottobre scorso sono diventate a divieto di sosta.

A porre un’interrogazione in merito è stato il consigliere di Forza Italia Piero Galparoli, che ha chiesto al sindaco «Sulla questione di via Adamello, che si sono ritrovati da un giorno all’altro in divieto di sosta, prendendo multe per parcheggiare sotto casa loro, e ora costretti a parcheggiare nel parcheggio di via Maspero, che tra l’altro è ancora al buio. Avessero almeno dei parcheggi blu, potrebbero avere il pass residenti»

A rispondere è stato direttamente il sindaco Davide Galimberti: «Prendo come una notizia la dichiarazione di Galparoli sulla volontà di aumentare i parcheggi blu. Il problema di Giubiano però è più serio, perchè l’ospedale del Ponte negli ultimi anni è evoluto in maniera significativa, con una crescita significativa dei veicoli in quella zona. Ma molto di quell’incremento dei veicoli è dato dal fatto che l’ospedale non ha realizzato al suo interno i parcheggi per i dipendenti, che erano invece previsti all’inizio, tanto che l’amministrazione ha dovuto emettere una agibilità parziale per l’ospedale. Approfitto del consiglio per divulgare questa informazione soprattutto ai cittadini, che magari non conoscono questi dettagli. I provvedimenti della sosta in quella zona hanno consentito di ridurre l’impatto che queste scelte avrebbero potuto generare. E’ chiaro che l’amministrazione tende ad evitare i disagi per i residenti: ma chi parcheggiava li troppo spesso non era residente».

La questione non sembra comunque risolta, per i residenti delle vie: i quali si sono presentati in un folto gruppo in consiglio, mostrando anche cartelli di protesta, e guadagnandosi un richiamo da parte del presidente del consiglio comunale Stefano Malerba.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore