Binelli tenta lo stop dell’intero piano di piazza Repubblica

Il consigliere della Lega, assessore all’urbanistica nella passata amministrazione ha presentato una mozione, bocciata, che voleva sospendere il masterplan

Caserma Garibaldi e piazza Repubblica generici

E’ stato uno degli ultimi punti all’ordine del giorno nel consiglio del 28 novembre, ma è stato di quelli che restano impressi: il consigliere della Lega Fabio Binelli ha tentato in consiglio comunale uno stop al progetto della riqualificazione della caserma Garibaldi e di piazza Repubblica, ormai in fase esecutiva.

L’assessore all’urbanistica nella passata amministrazione ha infatti presentato una mozione, bocciata, che voleva sospendere il Masterplan originale, ora cambiato in diversi punti rispetto al progetto originale ma che viene comunque portato avanti: «Si tratta di una sospensione funzionale alla formazione di un nuovo dibattito sul Masterplan – ha precisato Binelli – Che comprenda le novità sorte negli ultimi tempi».

«Fosse stato per noi, la caserma Garbaldi non sarebbe mai stata comprata – ha commentato il sindaco Davide Galimberti – Ora però c’è, è in disuso da anni, e la priorità è ridarle identità e funzionalità. Anche grazie all’impegno del presidente della Regione Fontana» .

Meno diplomatico l’assessore all’urbanistica Andrea Civati, che ha commentato «stasera il capogruppo Binelli della Lega durante il consiglio comunale ha avuto il coraggio di chiedere di bloccare per i prossimi anni, e a tempo indeterminato, l’intervento sulla Caserma e piazza Repubblica. Progetto ormai alla fase esecutiva e in procinto di arrivare al bando per dare il via ai lavori. E questo anche grazie all’intervento del Presidente Fontana. e’ stato il suo commento. Per fortuna noi andiamo avanti: la città chiede questo intervento da anni. L’unica spiegazione che riesco a darmi però è questa: la Lega preferisce avere aree degradate per poter gridare all’insicurezza».

Per Binelli invece: «Con tutti questi cambiamenti sopraggiunti, un nuovo masterplan, votato dal consiglio comunale è fondamentale. Inoltre, è necessario un piano economico finanziario per le stagioni comunali che si terranno li. Se tutto questo non succede, e non passa dal consiglio comunale ed è invece deciso solo dalla giunta, il consiglio comunale finisce per avere un ruolo drammaticamente subalterno, e denota il disprezzo che la giunta e il PD nutrono per il consiglio comunale».

La mozione è stata comunque bocciata, con 16 voti contrari su 7 favorevoli.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore