L’emozione del Natale a Gorla grazie al Gruppo Amicizia

La cooperativa sociale Gruppo Amicizia ha in serbo un ricco calendario di eventi in attesa del Natale: fra questi, il Presepe vivente del 18 dicembre, atteso da tutti i gorlesi

Presepe vivente

Sarà un dicembre denso di impegni per il Gruppo Amicizia di Gorla Minore, la cooperativa sociale che dal 1988 gestisce progetti e servizi per persone adulte con disabilità intellettiva. Dallo scorso week-end, infatti, per tutto il mese, il negozio del centro è aperto anche di domenica, con la mostra vendita degli oggetti prodotti nei laboratori: un’occasione per i gorlesi per scegliere i regali di Natale contribuendo alle attività dell’associazione.

L‘inaugurazione delle aperture domenicali è avvenuta con un momento speciale per i ragazzi: domenica 24 novembre, infatti, l’associazione “Gorla che lavora” ha organizzato un aperitivo in bottega, durante il quale è stato consegnato al Gruppo Amicizia il ricavato delle donazioni fatte dai commercianti per contribuire all’acquisto del pulmino nuovo.

«È stato un momento di festa e di incontro – ha commentato il presidente di ‘Gorla che lavora’ Mauro Elzi – non avendo potuto organizzare Botteghe Aperte, abbiamo deciso di destinare i soldi raccolti al Gruppo Amicizia, che quest’anno ha avuto la necessità di comprare un nuovo mezzo di trasporto». Gli appuntamenti non finiscono qui, come racconta la responsabile Anna Castoldi: «Il 2 dicembre i ragazzi del laboratorio musicale si recheranno al centro diurno degli anziani di Gorla Maggiore per l’annuale Concerto di Natale. Un momento di vero arricchimento reciproco atteso dai due gruppi».

Il 7 dicembre sarà invece una data doppiamente importante: l’associazione Lions Valle Olona ci porterà il suo contributo per il nostro pulmino e avremo la presentazione del libro “Una vita nel pallone” del gorlese Angelo Pereni: il libro parla del mondo dello sport, in particolare del calcio, visto dagli occhi di un allenatore. Il Gruppo Amicizia ha collaborato alla realizzazione dell’opera, grazie ai disegni fatti dai ragazzi. L’autore ne ha selezionati diversi, che ha fatto poi inserire nella pubblicazione: un gran motivo di orgoglio per tutti noi”.

L’agenda dell’associazione continua con i tanti momenti di festa: “L’11 dicembre ci sarà una cena con famiglie e volontari, mentre il 15 saremo ai Mercatini di Natale di piazza Montale con i nostri lavori” racconta Castoldi. Riflettori puntati sul 18 dicembre, quando in chiesa si terrà l’annuale Presepe vivente, che ogni anno sa riscaldare il cuore dei gorlesi, facendo sentire l’atmosfera del Natale a tutta la comunità. Tanta l’emozione degli attori: “Siamo proprio nel pieno delle prove – confessa la responsabile del gruppo – e tutti ci stanno mettendo come sempre il massimo dell’impegno: i ragazzi della cooperativa non si stancano di recitare. Tanti gorlesi ci ripetono che il nostro Presepe vivente ogni anno arricchisce il Natale del paese”.

Presepe vivente

Tanta emozione, dunque, per un’associazione che in tutti questi anni di attività ha saputo farsi apprezzare da tutta la popolazione, arricchendo la vita di chiunque entri in contatto con i ragazzi e i loro educatori: esempio di ciò, il progetto della Comunità residenziale, che da un paio di mesi ha allungato la lista delle attività proposte ai membri.

“Da inizio ottobre due utenti, le nostre Emanuela e Bianca, hanno iniziato a fermarsi a dormire in una casa alloggio, poco distante dalla cooperativa. E’ un’esperienza molto intensa, perché entrambe hanno modo di rendersi in parte autonome nello sbrigare alcuni compiti quotidiani. Ad esempio l’andare a fare la spesa: le ragazze controllano con gli operatori cosa c’è nel frigo, valutano cosa manca e poi vanno da sole ad acquistare il pane; i commercianti locali le conoscono e le accolgono con disponibilità. E’ bello pensare che in questa esperienza di Comunità residenziale sia coinvolta in un certo senso anche una parte di Gorla, grazie a coloro che entrano in contatto con loro”.

di
Pubblicato il 30 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore