Massimiliano Gallo e Stefania Rocca in “Il grande silenzio”

Lo spettacolo vede la regia di Alessandro Gassman e sarà rappresentato giovedì 5 dicembre

Generico 2018

Dopo aver interpretato l’ispettore Lojacono nella fortunatissima serie televisiva I bastardi di Pizzofalcone, Alessandro Gassmann torna a lavorare con lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, ma questa volta lo fa a teatro e nella veste di regista. Giovedì 5 dicembre va in scena al Manzoni Il Silenzio Grande con Massimiliano Gallo e Stefania Rocca.

Un’inedita commedia in due atti sulla complessità dei rapporti familiari e sulla vita. La vicenda – secondo l’ideazione scenica di Gianluca Amodio – è ambientata all’interno di una casa borghese di Napoli, nello studio dello scrittore Valerio Primic. Tutto ruota attorno alle dinamiche familiari. “Tra tante parole, protagonista è il Silenzio. Quel territorio senza pace, quel luogo terribile e buio che nasce dalla comodità di non discutere, dall’apparente serenità del rimandare e differire argomenti dolorosi o anche solo malinconici, dall’alzare il tappeto e gettare la polvere sotto, sperando che non torni fuori a riempire ogni spazio. Il Silenzio Grande, quello che moltiplica e sviluppa tutti i silenzi piccoli di cui ci rendiamo colpevoli all’inseguimento di una pace familiare che diventa così facilmente una terribile guerra, ben peggiore di quella che crediamo di combattere all’esterno di un luogo che riteniamo sicuro e che invece non dobbiamo mai dimenticare di coltivare, e cioè la famiglia.

Perché può diventare il più terribile dei campi di battaglia” (M. De Giovanni). “Quando in una pausa a pranzo con Maurizio parlammo de Il Silenzio grande – racconta Gassmann – vidi l’idea nascere lì in pochi minuti. Ebbi subito la sensazione che, nelle sue mani, un tema importante come quello dei rapporti familiari, del tempo che scorre, del luogo dove le nostre vite scorrono e mutano negli anni, ovvero la casa, avrebbe avuto una evoluzione emozionante e sorprendente. Ho immaginato uno spettacolo dove le verità che i protagonisti si dicono, a volte si urlano o si sussurrano, possano farvi riconoscere, dove, come sempre accade anche nei momenti più drammatici, possano esplodere risate, divertimento, insomma la vita”.

Biglietti: Poltronissima Euro 33,00 – Poltrona Euro 30,00 – Poltrona ridotto Euro 27,00 – Galleria Euro 28,00 –
Galleria ridotto Euro 25,00
Prevendita: dal 28 novembre 2019
Botteghino: via Calatafimi, 5 – da lunedì a venerdì dalle 17.00

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.