Negozio etnico “fracassone” chiuso per 10 giorni

Davanti all'esercizio di via Miani troppi episodi di molestie, schiamazzi, risse e degrado. Il questore ha deciso di chiuderlo per un po'

negozio etnico via miani busto arsizio

Un anno di liti, schiamazzi, bottiglie rotte, controlli di Polizia non sono bastati al proprietario del minimarket etnico di via Miani “Musudul” per migliorare la frequentazione del suo negozio o per prendere provvedimenti al fine di evitare nuovi problemi.

Per questo il Questore di Varese ha disposto la chiusura dell’esercizio per 10 giorni. L’ultimo fatto eclatante era successo pochi giorni fa quando un gruppo di ragazzi, dopo aver acquistato e consumato birre all’esterno del locale, ha creato un vero e proprio parapiglia urinando sui portoni dei palazzi della via e sfidando la Polizia. In quell’occasione un giovane era stato fermato.

Banda di balordi in via Miani, un 20enne finisce in cella

Ma gli episodi si sono susseguiti con una cadenza mensile e non è bastata l’ordinanza del sindaco che ha imposto la chiusura alle 19,30. Per questo ora arriva la decisione di chiudere il negozio.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore