Furto nella notte all’asilo di Giubiano

Nella notte tra il 23 ed il 24 dicembre i ladri hanno spaccato due porte sostituite di recente, portando via la cassa

asilo giubiano

Nella notte tra il 23 ed il 24 dicembre l’ Asilo di Giubiano Malnati Macchi Nidoli ha subito un’intrusione con scasso e furto. Non si è capito da quale parte del giardino siano entrati i ladri, ma si presume che siano passati prima dal ripostiglio del giardino dove hanno probabilmente prelevato gli arnesi usati per forzare finestre e porte (una cesoia, un grosso rudimentale cacciavite e un pezzo di ferro).

Hanno poi strappato via la griglia di una finestra del piano seminterrato e hanno svirgolato il serramento per aprirlo. Sono quindi entrati nell’aula posta in quella sezione dell’edificio saltando sugli armadietti posti sotto la finestra. Hanno forzato la porta che permette di accedere alla zona ristrutturata durante l’estate appena trascorsa e per il pagamento della quale l’asilo ha acceso un mutuo e sta ancora raccogliendo fondi (i lavori ammontano complessivamente a circa 100.000 euro). Hanno danneggiato seriamente la serratura, la porta e il telaio della stessa, replicando poi la stessa azione vandalica, una volta entrati nella zona, con la porta dello spogliatoio e dell’ufficio-archivio.

Non hanno toccato nulla nello spogliatoio, mentre hanno aperto tutti gli armadi dell’ufficio-archivio rovistando dappertutto e prelevando il contenuto di denaro all’ interno di una cassettina. I ladri sono quindi usciti dalla porta che da sul giardino al piano seminterrato, lasciandola  aperta e abbandonando per terra la cesoia e il ferro verosimilmente  usati come strumenti di lavoro per lo scasso.

La porta lasciata aperta ha azionato per tutta la notte il suono di una campanella, purtroppo solo interna all’edificio (si tratta infatti di un allarme acustico che avvisa durante l’orario scolastico se una porta è rimasta aperta al solo fine di controllare il movimento dei bimbi ), fino a quando la mattina del 24 il presidente, il tecnico informatico e la coordinatrice didattica sono giunti in asilo per un appuntamento. Sul posto è poi intervenuta una pattuglia della Polizia che ha effettuato i sopralluoghi del caso.

“Siamo allibiti dal fatto che un atto vandalico del genere possa essere perpetrato a danno di una scuola per l’infanzia -dicono dalla scuola- in cui ogni risorsa economica è preziosa e fondamentale per il buon funzionamento della stessa, per non parlare poi dei gravi danni arrecati alla struttura sia nella parte appena ristrutturata che in quella più vecchia”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.