Droga nei boschi della Valcuvia, tre spacciatori fermati dai carabinieri

Sono stati sorpresi nella zona di via Milano. Sempre fondamentali le segnalazioni immediate dei cittadini

Generico 2018

Nuovo blitz nei boschi della Valcuvia, contro lo spaccio: dopo numerosi avvistamenti di spacciatori stranieri, nella mattina di mercoledì una squadra dei carabinieri di Cuvio è entrata nei boschi che si trovano lungo via Milano nel comune di Orino, sorprendendo tre magrebini che, alla vista dei militari hanno tentato di darsi alla fuga ma sono stati accerchiati e bloccati.

Si tratta di tre uomini di età compresa tra i 29 e 37 anni, completamente privi di documenti di identità e risultati irregolari in Italia: si trovavano in quel tratto di bosco per cedere droga. La modalità operativa è ormai acclarata: lo stupefacente viene nascoso in altri luoghi impervi e prelevato in piccolissime quantità, di volta in volta per essere ceduto al cliente quando questo si avvicina al luogo della cessione. Dalla perquisizione sono state rinvenute poche decine di euro, un coltello, una sega, due maxi rotoli di cellophane per confezionare lo stupefacente e una piccola quantità di cocaina ed i cellulari usati per i contatti con gli acquirenti.

Una volta portati nella sede della compagnia Carabinieri di Luino per il fotosegnalamento, i tre  sono stati identificati mediante le impronte digitali, stabilendo che erano appunto tutti irregolari sul territorio nazionale: per questo è stato immediatamente chiesto ed ottenuto dalla Questura, il provvedimento di allontanamento da eseguire entro sette giorni dalla notifica.

Tutto il materiale che hanno utilizzato per bivaccare ed i vari rifiuti, è stato portato via grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale.

L’attività di contrasto è portata avanti sia dai militari della caserma di Cuvio sia, a più ampio raggio, dalla Compagnia di Luino, che spesso in tempi recenti sono partiti dalle tempestive segnalazioni dei cittadini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore