Servizio “taxi” abusivo, fermata auto svizzera

Maximulta e ritiro della carta di circolazione, a carico di un conducente che non era autorizzato e che stava arrivando dalla Svizzera

ncc noleggio con conducente

Dalla Svizzera per fare servizio abusivo a Malpensa. È stato “pizzicato” dalla Polizia Locale di Ferno-Lonate Pozzolo, che vigila sui dintorni dello scalo per competenza territoriale.

È successo oggi, venerdì 3 gennaio: gli agenti del Comando di Polizia Locale della Unione dei Comuni Lombarda di Lonate Pozzolo e Ferno, nell’ambito dei servizi di controllo di prevenzione e repressione del fenomeno dell’abusivismo nel settore del trasporto di persone mediante autovetture (taxi e noleggio con conducente – c.d. NCC) hanno fermato il veicolo al Terminal 1 dell’Aeroporto di Malpensa.

Da un attento controllo è risultato che il conducente –  alla guida di un autovettura con targa svizzera con a bordo alcuni passeggeri –  non era autorizzato allo svolgimento del servizio. Pertanto, gli uomini della Polizia Locale hanno contestato il trasporto abusivo di persone a carico del conducente dell’autovettura.

I passeggeri erano stati caricati in altra località del territorio italiano e trasportati a Malpensa.
Successivamente ai controlli è stata staccata una multa da 173 euro a 695 euro (pagata immediatamente dal trasgressore) e che ha comportato anche il ritiro della carta di circolazione dell’autovettura immediatamente trasmessa alle autorità elvetiche per i successivi adempimenti.

«L’attività di prevenzione e repressione dell’abusivismo all’interno del sedime Aeroportuale – commenta con soddisfazione l’assessore alla Sicurezza dell’Unione Filippo Gesualdi – è una delle attività in cui il Comando di Polizia Locale dell’Unione è costantemente impegnato oltre che nelle tutela dei passeggeri anche per tutelare chi svolge il servizio taxi e di noleggio con conducente in piena regolarità. Dietro queste attività vi è una grande preparazione professionale degli uomini della Polizia Locale dell’Unione al Comando del dott. Emanuele Mattei».

L’attività della P.L. però non si concentra solo sull’Aeroporto ma con l’arrivo di tre nuovi agenti (a giorni sarà pubblicato il bando di concorso per l’arruolamento) avrà anche un importante riflesso sul controllo del territorio, unitamente all’acquisto di nuove fototrappole destinate alla repressione dell’abbandono dei rifiuti e delle deiezioni canine nei centri abitati di Lonate Pozzolo e Ferno.
«Queste sono le novità che ci porterà questo nuovo anno» conclude l’assessore Gesualdi. «Intanto ci stiamo preparando ai festeggiamenti di San Sebastiano (patrono della Polizia Locale) che si terranno a Lonate Pozzolo il prossimo 18 gennaio, durante i quali saranno comunicati i risultati dell’attività svolta nel 2019».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore