A Somma dal 2020 tutte le pratiche si fanno (anche) online

Attivato lo Sportello Telematico per presentare domande e istanze al Comune, una possibilità che era finora ristretta ai settori Edilizia, Urbanistica e Suap. Il sindaco Bellaria: “Basta carta e meno burocrazia”

Generico 2018

Iscrivere il proprio figlio a scuola, conoscere lo stato della propria pratica edilizia, comunicare direttamente con il Comune. Da gennaio 2020 si potrà fare tutto online senza muoversi da casa o dall’ufficio. È questa la novità introdotta dal nuovo Sportello telematico polifunzionale attivato dal Comune di Somma Lombardo. Saranno sufficienti un dispositivo connesso internet (pc o smartphone): ogni pratica potrà essere presentata in qualunque momento, attraverso una procedura guidata e digitale. 

1Aderiamo in maniera convinta al piano di informatizzazione che interessa tutti i comuni e che è diventato peraltro obbligatorio per gli enti pubblici – dichiara il sindaco Stefano Bellaria –. Mettiamo così a disposizione di cittadini, professionisti e imprese delle procedure online che consentono di compilare in maniera guidata qualsiasi istanza. Una soluzione pratica per dire addio alla carta e contribuire a mettere un freno all’eccessiva burocrazia».

La pratica presentata online attraverso lo sportello telematico sostituisce quella in formato cartaceo: questo è possibile poiché il sistema rispetta quanto previsto dal Codice dell’amministrazione digitale. Ciascun cittadino, professionista o impresa si potrà collegare tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure TS-CNS (Tessera Sanitaria / Carta Nazionale dei Servizi) firmando poi i documenti digitalmente ove necessario. La piattaforma permetterà di conoscere tutte le informazioni sulla propria istanza, l’iter e i termini di conclusione del procedimento così come accade al momento per le sole pratiche edilizie, urbanistiche e dello sportello Suap.

«L’attivazione dello Sportello telematico polifunzionale rappresenta un’opportunità per cittadini, professionisti e imprese, ma anche per la pubblica amministrazione» sottolinea l’assessore alla Partecipazione Raffaella Norcini. «Andiamo verso il futuro e il futuro è sinonimo di digitalizzazione in tanti ambiti della vita. Al momento resta comunque la possibilità per tutti di continuare a presentare le pratiche in Comune come hanno sempre fatto, in formato cartaceo presso gli uffici».

Il nuovo sportello telematico sarà presentato alla cittadinanza e ai soggetti interessati nel corso di un incontro pubblico in programma sabato 1° febbraio, ore 10.00, presso la Sala polivalente di via Marconi, con gli esperti della società Globo che ha realizzato il progetto. Nel corso della mattinata verranno mostrati degli esempi concreti di presentazione online delle pratiche al Comune, rispondendo a domande e osservazioni. La pagina dei servizi online è disponibile cliccando qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore