Banco Bpm Sport Management sconfitto a Siracusa

Nulla da fare per i Mastini contro Ortigia: i ragazzi di Baldineti cadono 9-6. I siciliani blindano il terzo posto

giuseppe valentino pallanuoto banco bpm sport management

Alla Manara a ottobre finì 11-8, oggi a Siracusa è terminata 9-6. Ortigia batte ancora il Banco Bpm Sport Management con tre gol di scarto, blindando di fatto il terzo posto in campionato con 5 punti di distacco dai bustocchi. Alla formazione di mister Marco Baldineti non bastano i 2 gol a testa di Damonte e Valentino contro un’Ortigia che ha in Rossi (3 reti) il suo faro offensivo.

LA GARA –  La sfida di Siracusa inizia con le difese e qualche errore a prevalere sugli attacchi, poi dopo quasi 4 minuti a sbloccare il risultato è l’Ortigia che firma l’1-0 con Rossi che sfrutta la situazione di superiorità. 19 secondi dopo il via del secondo tempo è sempre il difensore bresciano l’anno scorso al Cn Posillipo a trovare nuovamente l’appuntamento con il gol per il 2-0 casalingo.

La risposta ospite è affidata a Giuseppe Valentino che, a uomini pari, accorcia, ma in meno di due minuti la formazione padrona di casa va a segno tre volte, le ultime due in superiorità numerica, volando avanti 5-1. Damonte tiene a galla i suoi siglando il 5-2 a 2 minuti dalla seconda sirena, ma in avvio di terzo parziale è ancora Rossi a ridare il +4 ai suoi. Uno degli ex di giornata come Casasola fa felice Busto Arsizio realizzando, a uomo in più, il gol del 6-3, poi Bruni riapre la partita ancora in superiorità per il 6-4 a 10 secondi dalla fine del tempo.

In avvio di quarto parziale però il Cc Ortigia blinda il risultato segnando prima con Di Luciano e poi con Giacoppo. Valentino e Damonte vanno ancora a rete, ma non basta e la squadra di mister Piccardo chiude 9-6.

A commentare la prestazione, il difensore dei mastini Giuseppe Valentino: «Sapevamo che quella di oggi contro l’Ortigia non sarebbe stata una partita facile anche perché, attualmente, non siamo al top della condizione. Siracusa è un campo difficile, lo sapevamo. Ora però testa e cuore ai prossimi impegni a partire dalla gara della settimana prossima in casa contro Roma, dove proveremo a rifarci e poi ovviamente alle semifinali di Coppa Italia. Sono sicuro che ci rifaremo perché la squadra c’è così come il gruppo e, dopo la partita di oggi, ci crediamo ancora più di prima».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore