Un carabiniere in Comune al “servizio” dei cittadini

Giovedì sera, in un'assemblea pubblica, sono state presentate tutte le novità relative al miglioramento della sicurezza in paese

Riunione sulla sicurezza a Buguggiate

Sono 49 i comuni che hanno siglato con il Prefetto l’accordo per rendere “ufficiale” il controllo del vicinato. L’ultimo in ordine di tempo è quello gestito dall’amministrazione di Buguggiate che ieri, giovedì 13 febbraio, in un incontro pubblico, ha presentato le iniziative che ha messo in campo per migliorare la sicurezza sul territorio. 

Galleria fotografica

Riunione sulla sicurezza a Buguggiate 4 di 9

Un’assemblea in oratorio, ben partecipata; al tavolo il sindaco Matteo Sambo, il comandante della Polizia Locale Marc Franzetti, il comandante dei carabinieri Giuseppe Albanese e la responsabile del gruppo whatsapp per il controllo del vicinato Ilenia Caramella. 

“Il gruppo è composto da oltre 200 persone – ha spiegato Caramella – Non è semplice gestirlo e far capire come debba essere usato ma, con l’aiuto di chi ha aperto questo gruppo prima di noi, Azzate ad esempio, ci stiamo riuscendo”.

“I gruppi whatsapp nascono per l’osservazione del territorio, per controllare i movimenti delle persone – ha detto Marc Franzetti – La parola chiave è prevenzione ma il controllo del vicinato non è un gioco. Partecipiamo attivamente ma con sale in zucca. Non mettete in gioco la vostra vita: i delinquenti hanno poco da perdere, fate una telefonata alle forze dell’ordine, ma con discrezione. Niente di più. E ricordatevi che esiste il reato di procurato allarme e interruzione di pubblico servizio: chi diffonde notizie false o chiede l’intervento delle forze dell’ordine senza che ci sia un vero rischio, rischia pesanti sanzioni”.

Matteo Sambo ha spiegato invece quali saranno i prossimi passaggi: in Comune verrà aperto uno sportello il lunedì, gestito in accordo con i carabinieri di Azzate, e verrà potenziato l’organico di Polizia Locale, costituito ora soltanto da un responsabile dell’area amministrativa: “Abbiamo fatto qualche colloquio per assumere un nuovo agente – ha spiegato-. Per quanto riguarda l’accordo con il Comune di Bodio Lomnago, vedremo in futuro quale decisione adottare”.

Ha chiuso l’incontro il comandante dei carabinieri di Azzate: “L’idea di essere presenti in Comune, raccogliendo le segnalazioni dei cittadini ci è piaciuta molto – ha detto Giuseppe Albanese – Serve a stare più vicino alla gente e allo stesso tempo a tranquillizzarle. È vero, ad esempio, che i furti sono aumentati ma la notizia va ponderata. Non bisogna creare allarmismi: spesso la paura ci fa veder mostri che non ci sono, noi siamo qui anche per quello. E per spiegare che nessuno, mai, deve sostituirsi alle forze di polizia”

di
Pubblicato il 14 febbraio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Riunione sulla sicurezza a Buguggiate 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore