Sono arrivate a Malpensa 25 tonnellate di materiale sanitario dalla Cina

Mascherine, kit, guanti e molto altro sono atterrati nella notte a Malpensa: altri aiuti medico-sanitari arrivati dalla Cina

Neos Air porta materiale sanitario dalla Cina

Quando gli addetti al Cargo estraggono le casse dal B87 Ferry Flight di Neos Air la prima cosa che si legge sono le parole che Dante Alighieri pronunciò alla fine del trentaquattresimo canto dell’Inferno: «E quindi uscimmo a riveder le stelle». Il velivolo contiene materiale sanitario arrivato dalla Cina per aiutare l’Italia a fronteggiare l’emergenza Coronavirus e le parole del Poeta impresse trasmettono solidarietà e speranza.

Si tratta, infatti, di 25 tonnellate di materiale sanitario a bordo di un aereo partito la sera da Pechino eatterrato a Malpensa nella notte di martedì 24 marzo, un giorno prima di Dantedì, la giornata in cui si celebra il Sommo Poeta e che, per  quest’anno, si svolgerà totalmente in virtuale.

Hanno contribuito all’acquisto e alla donazione l’aeroporto di Nanchino e diverse aziende italiane e cinesi, che hanno donato oltre 1,4 milione di mascherine, ventilatori polmonari e respiratori, guanti, kit diagnostici e abbigliamento sanitario protettivo. Una parte sarà devoluta a Regione Lombardia, mentre il resto verrà consegnato alla Protezione Civile, che lo assegnerà agli ospedali con più necessità.

Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore