Trovato con lo “spadino“ per aprire le cassette delle offerte

L'aggeggio trovato addosso a un sessantenne fermato per strada. La polizia lo denuncia

Avarie

Carta poca, moneta tanta: era l’obiettivo, almeno in passato, del signore fermato ieri dalle volanti della polizia, conosciuto per la sua passione per le offerte nelle chiese.

Aveva con sé quello che in gergo si chiama “spadino”, l’oggetto in metallo che se ben utilizzato permette di aprire serrature semplici some auto, porte e cassette delle offerte delle chiese (l’immagine è di repertorio).

Tutto è successo nel pomeriggio di ieri, venerdì, quando una pattuglia ha notato transitare a piedi, nei pressi del commissariato, un cittadino cinese ultrasessantenne già noto agli uffici per furti commessi in passato.

Dopo aver chiesto le ragioni per cui lo stesso si trovava fuori dall’abitazione, viste le limitazioni ai movimenti poste dai decreti emessi per contrastare il contagio del Coronavirus, non avendo fornito alcun valido motivo, l’uomo è stato opportunamente controllato.

Lo stesso è stato trovato in possesso di due parti di un metro a nastro in metallo con apposte delle strisce di biadesivo. Una estremità del metro risultava sagomata a forma di uncino, rendendolo uno strumento idoneo all’apertura di serrature.

La denuncia per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli è scattata a carico del cittadino stranieri, già scoperto in passato a rubare le monete custodite nelle cassette delle offerte delle chiese cittadine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore