Nella notte crolla un muro in via Stelvio: chiusa la strada

Non ci sono stati feriti. Sul posto i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile e il sindaco di Cardano al Campo Maurizio Colombo: "Chiudiamo la via finché non sarà in totale sicurezza"

via stelvio

Incidente nella notte al confine tra Gallarate e Cardano al Campo. Il violento temporale abbattutosi sulla zona ha aumentato a dismisura il getto d’acqua di un tubo di scarico alla base del muro di cinta sul lato della strada: una grossa parte, circa 20 metri, è crollata e i resti si sono riversati sulla strada.

via stelvio

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la Protezione Civile di Gallarate e Cardano al Campo, insieme al sindaco cardanese Maurizio Colombo che ha poi deciso di chiudere il tratto di strada.

Benedetta Antonia

La strada segna il confine tra Gallarate e Cardano al Campo: la parte della scuola è Gallarate, mentre il versante opposto è di competenza del comune di Cardano. «È una fortuna che sia successo nella notte, e non in periodo di scuola» ha dichiarato Colombo. «Adesso dobbiamo accertare cos’è successo e mettere tutto in sicurezza. Ma per ora chiudiamo la strada».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.